Istanbul com’era e com’è

I90b
Mi dicono che ieri, in tv, il leader della Lega Salvini le ha di nuovo sparate grosse contro la Turchia. Sulla sua pagina Facebook, le reazioni sono state praticamente univoche: il festival delle invettive islamofobe, delle affermazioni sconclusionate nutrite dalla disinformazione di cui spesso vi parlo anche sul blog.

LEGGI ANCHE: I 10 pregiudizi su Istanbul assolutamente da evitare

Ve ne cito solo una, emblematica di come la propaganda ideologicamente orientata finisce per deformare la realtà: riguardo persino Istanbul. Scrive infatti una simpatizzante leghista (o almeno di Salvini):

Ora invece è piena di donne nere e velate, gente che bivacca nei parchi pubblici sul Bosforo , che cucina ed alleva galline, degrado ovunque in centro; palazzi e condomini dove prima c’erano i boschi di Istambul. Cartelloni pubblicitari che inneggiano al presidente come se fossero in una dittatura. Mazzette che girano e non si capisce perchè. La maggior parte dei cittadini è perplessa e preoccupata. Insomma l’aria che si respira è molto brutta…..

Le foto, invece, risalgono agli anni ’90: quando a Istanbul non c’erano donne “nere e velate”, quando a Istanbul nessuno bivaccava nei parchi pubblici o allevava galline, quando a Istanbul però il Corno d’oro era una discarica a cielo aperto e l’acqua veniva distribuita nel modo che vedete.

I90a

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.