L’Istanbul Modern di Renzo Piano in costruzione

Istanbul Modern

Come vedete da queste foto, sono iniziati i lavori per la costruzione del nuovo museo di arte moderna e contemporanea Istanbul Modern, progettato da Renzo Piano: in riva al Bosforo, parte di quel progetto grandioso – porto crocieristico, polo per l’arte contemporanea – chiamato Galataport.

LEGGI ANCHE: L’Istanbul Modern di Renzo Piano

In effetti, ve ne avevo parlato già qualche tempo fa: per commentare gli articoli sciocchi e fuorvianti, scritti dai soliti giornalisti italiani islamofobi, che si lamentavano per la distruzione del vecchio edificio che ospitava il museo. Quell’edificio, orribile, era null’altro che un deposito in cemento armato del porto industriale, adattato in fretta e furia a museo all’inizio degli anni 2000.

LEGGI ANCHE: L’AKM demolito e ricostruito

Ovviamente, gli sciagurati di cui sopra si sono guardati bene dallo scrivere che il vecchio museo sarebbe stato sostituito da un edificio progettato appositamente per uso culturale, da parte di uno dei più famosi architetti al mondo (per di più, italiano).

Se ne avessero parlato, avrebbero sconfessato la loro tesi diffamatoria/demonizzatrice volta a mettere in cattiva luce tutto ciò che è legato all’islam: “in Turchia è al potere un partito d’ispirazione islamica, quindi distruggono i musei“. Un po’ talebani anche loro, insomma.

Io invece ne parlerò in dettaglio – del progetto architettonico, del progetto museale – appena possibile; dovrebbe aprire nel 2020, comunque.

Istanbul Modern
Istanbul Modern
Istanbul Modern

Precedente Greta e tutti i gretini di Istanbul Successivo La Biennale 2019 aperta a Istanbul

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.