I nuovi prezzi dei musei di Istanbul (2018)

A partire dal 1° ottobre, cambiano i prezzi dei biglietti d’ingresso per i musei e i siti archeologici di Istanbul e di tutta la Turchia: con adeguamenti quasi sempre del 40-50%.

Così, per entrare al Topkapı, a Santa Sofia e a Efeso si pagheranno 60 lire turche e non più 40; per Hierapolis l’incremento è da 35 a 50, per San Salvatore in Chora da 30 a 35; per la maggior parte dei musei e siti vari, si passa da 20 o 25 a 30 o 35.

LEGGI ANCHE: Il pass per i musei in Turchia

Anche le varie card che consentono visite in tutti gli istituti culturali statali con prezzo forfettario sono aumentate: quella valida in tutta la Turchia per 15 giorni costerà non più 215 ma 310 lire turche, quella di 5 giorni per Istanbul passerà da 125 a 185.

Io sono favorevolissimo a questi rincari. Primo, la qualità dei siti archeologici turchi – e di monumenti come Ayasofya e Topkapı – assolutamente giustifica questi prezzi più elevati (con la lira che ha perso valore, comunque molto competitivi rispetto al resto d’Europa); secondo, i cittadini turchi e i residenti dispongono comunque di tessere con validità annuale a prezzi quasi irrisori: 70 lire turche per tutti, 30 lire per categorie protette come gli studenti.

Precedente Gioielli Kiswah al Gran Bazar Successivo Politiche culturali e fondazioni in Turchia (su Il Giornale delle Fondazioni)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.