Le gelaterie di Istanbul, Mado

Mado

Rimango sul filone estivo: dato il clima, è scelta saggia. Ma Mado è molto di più di una semplice gelateria: è una grande catena, è un’istituzione, è varietà estrema – lo dico subito: anche esagerata – di prodotti ristorativi. L’ho scoperto già durante il mio primo viaggio a Istanbul, 6 anni fa: e mi ha immediatamente colpito il fatto che – come illustrato nella prima pagina del loro menu – il gelato lo fanno con il latte di capra e che le capre le allevano in proprio. La filiera perfetta!

LEGGI ANCHE: Le gelaterie di Istanbul, La Girandola

Il gelato di Mado – dondurma, in turco – è preparato secondo la ricetta tradizionale di Kahramanmaraş: con aggiunta di salep e mastica, quindi; ha una consistenza più marcata del gelato italiano: e infatti si può mangiare con coltello e forchetta. Il primo punto vendita è nato proprio dalle mie parti a Caddebostan, nel 1992 (sì, l’anno scorso è stato celebrato – in pompa magna – il ventennale): la formula ha avuto successo e grazie allo strumento del franchising ne ha permesso la diffusione dappertutto, in Turchia come all’estero (10 punti vendita, dalla Svizzera all’Australia); sono spesso nei punti più strategici, quelli che invitano a una sosta rilassante: nei centri commerciali, nelle zone più panoramiche e affollate di turisti della città.

LEGGI ANCHE: Il VERO gelato italiano di Istanbul

Parlo di sosta rilassante perché le gelaterie Mado sono più che altro caffé: esiste il gelato da cono e passeggio ma nel menu-catalogo propone di tutto, dalle fantasiose combinazione in coppa a dolci assortiti; ma sono disponibili anche la colazione completa e ricchi spuntini di ogni tipo (anche kebab, volendo). Io di solito opto per un assortimento di gelato al pistacchio e baklava (dolci dolcissimi, al miele e ancora pistacchio): tutto il resto mi tenta regolarmente, ma alla fine non mi convince. E non mi convince neanche l’impostazione: troppe proposte, che finiscono per farti perdere la voglia. Quel tipo di gelato in ogni caso mi piace, ogni tanto: e sì, per chi è di passaggio a Istanbul vale la pena provarlo (i prezzi però non sono particolarmente economici: e anzi, nelle zone turistiche c’è sempre un indisponente rincaro).

Per contattarmi:
giuse.mancini@gmail.com
https://www.facebook.com/IstanbulEuropa

2 Risposte a “Le gelaterie di Istanbul, Mado”

  1. Gelato mediocre, spesso tagliato e rimesso a congelare. Servizio a caso, nel senso che a seconda del punto vendita puoi essere trattato benissimo o avere gente che ti passa lo straccio sui piedi e ti fuma in faccia. Personalmente se posso evito Mado, e non per i prezzi, che ormai sono in linea con la carissima Istanbul.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.