Lodos, il vento di Istanbul

Ll00

E’ uno dei dispetti – come da descrizione del blog – di questa città: un vento caldo da sud-ovest (libeccio, quindi), con raffiche micidiali. Il Lodos si manifesta occasionalmente, spira a oltre cento chilometri l’ora: con conseguenti mareggiate nel mare di Marmara e nel Bosforo e perfino l’inversione delle correnti. Un vero e proprio fortunale (o fırtına, in turco)! Di conseguenza, i traghetti non partono: ma per fortuna ormai ci sono il e il Marmaray per andare dall’altra parte! Ma meglio sarebbe starsene a casa, perché – causa costruzioni in corso dappertutto – il materiale divelto può essere molto pericoloso: e in ogni caso alberi caduti fanno sistematicamente danni e bloccano il traffico. Da quando sono qui, tra l’altro, 3 giorni consecutivi di Lodos non li avevo mai sperimentati: ma almeno la temperatura è pre-primaverile.

LEGGI ANCHE: Guida ai trasporti di Istanbul, il Metrobüs

LEGGI ANCHE: Guida ai trasporti di Istanbul, il Marmaray

Ll02

Ll03

Precedente I 10 pregiudizi su Istanbul assolutamente da evitare Successivo Il palamut Manaide di Anzio

Un commento su “Lodos, il vento di Istanbul

  1. Pingback: Istanbul, Europa: Lodos, il vento di Istanbul | Istanbul, Avrupa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.