La Medusa di Antiochia

medusa01

Ve lo dicevo appena ieri: in Turchia ci sono scoperte archeologiche significative – e persino “mediatiche” – ogni giorno, peccato però che in Italia si preferisca parlare di scemenze – solo perché connotate ideologicamente – tipo le scale arcobaleno o le “donne velate”. Ed eccone infatti un’altra, di scoperta: la testa di Medusa – proveniente non da una statua, ma da un fregio – rinvenuta durante gli scavi ad Antiochia Ad Cragum, in Cilicia dalle parti di Antalya (altro posto che prima o poi vorrei visitare).

LEGGI ANCHE: Il mosaico di Tryphé

Non è una scoperta d’importanza sconvolgente, assolutamente: però è uno dei tanti elementi che se presentati in modo intelligente può far comprendere all’opinione pubblica che le radici culturali dell’Europa sono proprio nella penisola anatolica, che la Turchia è il Paradiso dell’archeologia.

Precedente Erdoğan e la bufala su Putin Successivo Il pide di Nelipide

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.