I musei a Istanbul e i biglietti elettronici

AGGIORNAMENTO, 6 gennaio 2014: mi hanno fatto giustamente notare che il costo del pass per i musei di Istanbul è salito a 85 lire turche e che quindi il suo acquisto diventa molto poco conveniente (la vera comodità: il diritto di saltare le file)

AGGIORNAMENTO, luglio 2016: nel frattempo ho scritto sull’argomento un altro post, anch’esso poi ulteriormente aggiornato Come visitare i musei di Istanbul (museum pass)

Il turismo, in Turchia e a Istanbul, sta vivendo una stagione di boom senza precendenti: aumentano i turisti, aumentano gli incassi, aumentano i servizi offerti. Tra le novità degli ultimissimi anni, i negozi di souvenir e libri all’interno dei musei (ne parlerò un’altra volta) e la biglietteria elettronica: così da non dover fare file per visitare Ayia Sophia, il palazzo diTopkapı, il museo archeologico già imperiale sempre a Sultanahmet.

LEGGI ANCHE: Come visitare i musei di Istanbul (museum pass)

LEGGI ANCHE: Il pass per i musei in Turchia

LEGGI ANCHE: Musei e mostre a Istanbul

I cittadini turchi e gli studenti anche stranieri sono più fortunati dei turisti: per 30 lire turche (14 euro al cambio attuale) posso acquistare una müzekart che dà accesso – per un anno intero – a praticamente tutti i musei della Turchia.

I turisti a Istanbul devono accontentarsi di un’offerta diversa, molto meno vantaggiosa ma comunque utile: prende il nome di Istanbul Museum Pass, si può comprare via web o in alcuni musei e alberghi, costa 72 lire turche (poco meno di 35 euro), ha validità di 72 ore, consente l’ingresso ai musei statali di Istanbul senza dover fare la coda, dà diritto a sconti nei negozi museali e nei musei privati. E’ conveniente per chi vuole visitarli tutti, il costo dei musei a Istanbul – in media, 20 lire turche – è stato ormai uniformato a quello dei grandi musei europei.

Per chi vuole visitare un museo in particolare, il consiglio è invece quello di acquistare il biglietto online, con la carta di credito: il biglietto bisogna stamparlo a casa per poi presentarlo direttamente ai tornerli, evitando le file – a volte mostruose – per le biglietterie (come in Italia, privatizzate e popolate da studenti e altri giovani in gamba: ma le folle a volte sono asslutamente ingestibili). Io non ho avuto modo di sperimentarlo, la stampa è privilegiata: ma se qualcuno riscontrasse (avesse riscontrato) dei problemi, mi piacerebbe ricevere delle segnalazioni nei commenti – o anche esperienze positive, così da incoraggiare gli scettici e i riottosi.

Per contattarmi:
giuse.mancini@gmail.com
https://www.facebook.com/IstanbulEuropa

Precedente Itinerario n° 1 – Lungo le mura di Costantinopoli Successivo Pierre Loti e le evase dall’harem

9 commenti su “I musei a Istanbul e i biglietti elettronici

  1. Pingback: Mille e una Istanbul: musei e biglietti elettronici | Istanbul, Avrupa

  2. elena il said:

    buonasera
    sono una studentessa italiana ad istanbul, ma non sono in erasmus, quindi non ho una tessera studenti turca in poche parole. per poter avere questa tessera valida per tutta la turchia è sufficiente essere studente o bisogna avere la prova di studiare in una struttura turca?
    esistono altrimenti altre soluzioni per cittadini stranieri?
    grazie mille

    • ciao, benvenuta!

      non ho pero’ capito una cosa: tu sei regolarmente iscritta a una universita’ turca? perche’ se non lo sei, la carta non puoi ottenerla (a meno che tu non sia ufficialmente residente in Turchia)

  3. liberosette il said:

    Il Museum Pass nel frattempo è già salito a 85 TL (gennaio 2014). Ho fatto due conti, facendo praticamente tutti i siti principali compresi nella card (Topkapi+harem, Ayasofia, S.Salvatore in Chora, Museo archeologico) si risparmiano 5 TL. Col vincolo di non “sforare” i 3 giorni. La vera convenienza sta nell’evitare le code, che poi credo siano significative solo al Topkapi e ad Ayasofia. Tutto sommato credo che la cosa migliore sia acquistare antcipatamente on-line i singoli biglietti (E-TICKET), e solo per i due siti sopra citati.

  4. Babi il said:

    sto per andare a Istanbul con i miei anziani genitori, e vedremo tutte le attrazioni architettoniche della città. Ora, sarà pur vero che la museumcard non offre chissà che sconti, ma se è vero che fa saltare le code per me sarebbe già un vantaggio enorme. L’idea di comprare i biglietti on-line separatamente, scelta più che valida, mi obbliga a stabilire una giornata specifica per ogni meta, che non so se il mio ‘prezioso’ carico sopporterebbe. Riuscite a confermarmi che MuseumPass fa saltare le code in qualsiasi momento (entro i tre o cinque giorni) ?
    Grazie

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.