Natale a Istanbul: la messa di mezzanotte a Bakırköy

Come avevo anticipato, ieri sera siamo andati alla messa di mezzanotte nella chiesa di Santa Maria del Rosario a Bakırköy (quartiere sulla sponda europea, lungo il mare di Marmara); messa di mezzanotte un po’ in anticipo, in realtà alle 8 quasi in punto: ma l’atmosfera era quella della grande attesa. La messa, grazie a padre Alberto Fabio Ambrosio, è rigorosamente in turco: come sono turchi la stragrande maggioranza dei fedeli, ieri un centinaio abbondante con giovani e molti (chiassosi) bambini. Atmosfera di festa, canti natalizi, un piccolo presepe, incenso abbondante, un modo singolare di scambiarsi il segno della pace: con le mani giunte e appena aperte, quasi ad afferrarsele e in realtà sfiorandole (niente stretta di mano, insomma). Non è stata la mia prima volta, lì: da Kadıköy ci arriviamo comodamente via nave in 20 minuti, la chiesa è a 5 minuti a piedi dalla marina di Ataköy.

LEGGI ANCHE: La messa di Natale a Istanbul

Dopo la messa, c’è stata una festicciola in famiglia: con dolci – fatti in casa e buonissimi – offerti nel salone attrezzato (con tanto di palcoscenico e amplificazione professionale). Una festicciola che ha avuto come momento clou una mini-recita dei bambini: i tre re magi che, un po’ in anticipo, sono arrivati alla grotta di Betlemme. Ai doni, c’ha pensato invece Babbo Natale in persona: a suo dire proveniente direttamente dal Canada e rimasto imbottigliato anche lui nel traffico di Istanbul, vestito impeccabilmente e con barba d’ordinanza, scampanellante con convinzione, sacco coi regali in spalla, assolutamente immedesimato nella parte tanto da prodursi in un discorso fiume.

I bambini erano impazienti, sembravano pronti a salire sul palco per aggredire Babbo Natale e prendersi il dovuto: ma poi il sacco si è aperto e si è scatenata la magia (dopo 5 minuti dalla consegna, si è svuotato anche il salone). La tradizione è ormai consolidata, mi hanno detto che va avanti da 30-40 anni: ma l’appuntamento è per l’anno prossimo, sono sicuro che – oltre ai bambini – il Babbo Natale di quest’anno (avrà 40 anni, non di più) non mancherà quest’appuntamento molto speciale. Noi forse cambieremo chiesa, per sperimentare il Natale anche altrove: ma quello di Bakırköy è da vivere e da raccontare.

Per contattarmi:
giuse.mancini@gmail.com
https://www.facebook.com/IstanbulEuropa

2 Risposte a “Natale a Istanbul: la messa di mezzanotte a Bakırköy”

  1. La messa di Natale a sant’Antonio a Beyoglu, ricordi d’infanzia, Babbo Natale alla casa d’Italia a Tepebasi, più di 50 anni fa.
    Sono ricordi indelebili, ancora vivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.