Lo shopping a Istanbul, Taze e l’olio d’oliva Tariş

Per ovvie ragioni climatiche e storiche, la Turchia è tra i più grandi produttori mondiali di olive e di olio; anche se, in effetti, la coltivazione è concentrata sulla costa occidentale: nel resto del paese – soprattutto all’interno – neanche il consumo è diffusissimo e prevale invece il burro. In ogni caso, non c’è il culto dell’olio che c’è dalle mie parti in Italia: le sfide a chi serve quello più genuino – praticamente autoprodotto – ai propri commensali, per non parlare dei vari DOP e IGP; l’approccio turco: olio extravergine per insalate o di qualità inferiore per cucinare, senza troppa attenzione per regioni o marche (anzi, il valore delle esportazioni è limitato proprio dall’assenza di brand riconoscibili).

Però, mi sono messo piano piano a esplorare nel supermercati: quello dell’unica vera marca esistente – la Tariş, un’associazione di produttori – già l’usavamo in casa, ho sperimentato le varie tipologie esistenti; da circa un anno, la scelta è caduta per quello dell’area – mar Egeo, ovviamente – del golfo di Edremit (praticamente di fronte all’isola di Lesbo/Mitilene). La scoperta è avvenuta però su segnalazione di un lettore del blog: un negozio della Tariş – Ta-Ze, una vera e propria boutique che magnifica l’oliva e i suoi derivati (è una combinazione di Tariş e zeytin, oliva; taze, in turco, vuol dire “fresco”)  – a distanza di passeggiata da casa mia. In vendita, c’è praticamente di tutto: tutte le tipologie di olio, con tanto di confezioni da regalo; olive in barattolo, al naturale o arricchite da peperoncini, mandorle e altro (oppure sotto forma di crema da spalmare); la linea per gourmet: aceti, salse, capperi, carciofi e verdure dell’egeo sott’olio, fichi secchi e uvetta; persino cosmetici all’olio di oliva, libri assortiti, una serie di accessori per meglio conservare o servire l’olio. Ma gli acquisti si posso fare anche online, sul sito web di Ta-Ze (gli altri punti vendita: uno a Izmir, tre a Toronto!). L’unica mia critica: perché non fare anche delle mini-degustazioni? Per chi non conoscere ancora, l’asseggio è un trampolino verso l’acquisto!

Ta-Ze
Bağdat Caddesi n°363/3
Suadiye, Istanbul

Precedente I ristoranti di Istanbul, Hanegah Successivo I libri su Istanbul, Les Désenchantées (di Pierre Loti)

Un commento su “Lo shopping a Istanbul, Taze e l’olio d’oliva Tariş

  1. Pingback: Istanbul, Europa: Lo shopping a Istanbul, Taze e l’olio d’oliva Tariş | Istanbul, Avrupa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.