Patara, aggiornamenti archeologici 2020

Patara

Breve aggiornamento su quanto realizzato durante il cosiddetto “anno di Patara“: ne ho fatto una bella presentazione – sia del sito archeologico, sia del programma di attività – nell’articolo “Nel 2020 è il turno di Patara“.

Le foto che vedete sono quelle dell’inaugurazione solenne del teatro restaurato: un concerto in occasione della Festa della Repubblica del 29 ottobre.

LEGGI ANCHE: Patara, un anno di archeologia (2020 e 2021)

Ecco gli aggiornamenti (un brevissimo articolo pubblicato sul numero di dicembre 2020 de Il Giornale dell’Arte):

Il covid ha frenato l’afflusso atteso di turisti, ma l’ “anno di Patara” si sta rivelando comunque un successo. Come previsto, nel sito archeologico in riva al Mediterraneo, è stato restaurato e rimesso in funzione il teatro romano da 6.000 posti: c’è stato un evento inaugurale ad agosto, poi il grande concerto per la festa nazionale del 29 ottobre.

LEGGI ANCHE: Un viaggio nei siti archeologici della Turchia

Novità importanti anche dagli scavi, mai interrotti. Sulla collina di Tepecik, il primo nucleo d’insediamento già neolitico, nello strato ellenistico (c’era una guarnigione, con famiglie) sono venute alla luce una cucina con utensili e una stanza con specchietti e contenitori per prodotti di bellezza. Vicino alle terme è spuntato invece un altare cilindrico del I secolo, con iscrizione in greco, avvolto nelle spire di un serpente scolpito.

Per contattarmi:
giuse.mancini@gmail.com
https://www.facebook.com/IstanbulEuropa
https://twitter.com/IstanbulEuropa

Patara
Patara
Patara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.