Crea sito

Le vene di Istanbul (ponti, tunnel, metro)

Vi segnalo un ulteriore articolo, dedicato ai grandi progetti infrastrutturali che stanno cambiando le modalità di funzionamento della megalopoli chiamata Istanbul.

Qui potete leggere un assaggio, per l’articolo integrale dovete acquistare – in edicola, oppure online – la rivista mensile O’ Magazine (numero di ottobre 2018, ovviamente).

LEGGI ANCHE: Il grande progetto di modernizzazione della Turchia (su Aspenia)

Come sapete, il tema mi sta particolarmente a cuore: ne ho parlato anche in un’analisi per Aspenia, come ragione principale dei successi economici e politici del presidente Erdoğan.

In Turchia le novità viaggiano lentamente, avversate dal rimpianto nostalgico per i bei tempi che furono e da un diffuso istinto di conservazione. C’è chi spesso racconta orgoglioso e rassegnato di quando negli anni ’50 e ’60 il vapur – il vaporetto che in 20 minuti fa la spola sul Bosforo – aspettava i ritardatari: il kaptan conosceva personalmente i suoi passeggeri e le loro abitudini, praticava una benevola tolleranza sugli orari.

[…]

Gli oppositori in servizio di demonizzazione permanente fecero dei sismologi i loro influenti portavoce, evocarono faglie e terremoti – quello grosso, atteso per un giorno indeterminato – così da sconsigliare l’uso del tunnel dimostrandone la potenziale pericolosità; sul web circolarono poi video che mostravano pericolose infiltrazioni, girati però – ma questo non veniva detto – nelle fasi preliminari di costruzione. Alla domanda “Ma hai già preso il Marmaray?”, fatta nelle prime settimane di funzionamento, c’era chi ti rispondeva “No”: un “no” che in realtà voleva dire “E che sono matto?”. […] Oggi il Marmaray è parte integrale della nostra quotidianità, oggetto di sorpresa per gli ospiti.

[…]

Scava e riscava, i lavori per la stazione del Marmaray di Yenikapi e della nuova metro a Kabatas hanno esposto un patrimonio archeologico sepolto e sconosciuto: il porto romano di Teodosio con 47 relitti, due villaggi neolitici alla foce di fiumiciattoli (oggi asfaltati). A ponti e tunnel si aggiungeranno nuovi musei.

[…]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.