Preghiere sulla spiaggia

Per tornare a un concetto a me caro, quello della strumentalizzazione in chiave orientalista e islamofoba di tutto quello che accade in Turchia, mi permetto di recuperare una notizia di quest’estate.

Maurizio Di Rienzo, parroco di Marina di Minturno (al confine tra Lazio e Campania), ha deciso di dire messa direttamente in spiaggia, negli stabilimenti balneari e nei camping: undici appuntamenti nel mese di agosto, di sabato e domenica in orario serale. Ha così spiegato la sua idea alla stampa locale: “è un’iniziativa tipica delle parrocchie di mare, che permette a molti turisti di conciliare il tempo di vacanza e riposo con la testimonianza concreta della propria fede cristiana”.

LEGGI ANCHE: Gli autobus rosa e l’islamizzazione della Turchia

Ora, pensate a un’iniziativa analoga in Turchia, alle salah islamiche organizzate direttamente sulla spiaggia in qualche località balneare turca. Ve l’immaginate i titoloni sulla stampa italiana? L’islamizzazzizzazzione che non puoi più farti la tua vacanza in santa pace? La Turchia preda del fanatismo e del fondamentalismo? I mussulmani islamici che odiano l’Occidente e che vogliono importi non si sa bene cosa? Il burqa, il burkini e tutto il resto? (nella foto, la polizia che cerca di disinnescare la minaccia su di una spiaggia francese…)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.