Il venditore ambulante di preservativi a Istanbul

Lo racconto sempre: a Istanbul qualsiasi metro quadrato di spazio disponibile può essere trasformato in bazar, se c’è richiesta di un qualsiasi bene o servizio vedrete che troverete qualcuno che ve lo fornisce (sì, anche nel fine e settimana e perfino a domicilio).

LEGGI ANCHE: Itinerario n°2 – Da Kadıköy a Moda

Ma rimasi comunque stupito – tempo fa – nell’imbattermi in un venditore ambulante di preservativi: cioè, in un omino che – nella discesa da Pera a Karaköy, passando per la torre di Galata – si era organizzato con un espositore di compensato all’angolo della strada, apparentemente molto ben fornito. Ma quella rivendita a cielo aperto aveva la sua logica: proprio nella stradina che faceva angolo – poi ho appreso – ci sono note e storiche “case di piacere”.

Ne ho beccato un altro anche oggi, vicino alla fermata del bus che mi porta al molo di Kadıköy. Questo è ancora più fornito, con marche sia internazionali sia locali. L’ho immortalato, pochi metri dopo ho scoperto la logica anche della sua di posizione: il sexy shop che vedete qui sotto (forse fa concorrenza sleale, forse presenta una gamma più vasta: ma la clientela in ogni caso non dovrebbe mancargli).

Precedente Come si festeggiano Natale e Capodanno a Istanbul Successivo C'è chi abita nelle mura di Galata

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.