Il revival dei tappeti turchi

I tappeti fanno molto turista sprovveduto che prende la fregatura al Gran bazar; o turista ugualmente sprovveduto che – in escursione da crocierista – viene obbligato a una lunga e noiosa dimostrazione in qualche negozio più moderno. Un incubo, insomma!

LEGGI ANCHE: Vestirsi al Gran bazar

Sono però splendidi, veri oggetti artistici: che chi ha occhio e buoni contatti può acquistare a dei prezzi competitivissimi. E c’è chi – americani e turchi – ha creato un bel modello di business: si riforniscono direttamente dagli artigiani, vendono direttamente su Internet – a prezzi ragionevoli – invogliando i compratori con bellissime foto (come quella che ho usato per la copertina). Solo pezzi unici, alcuni restaurati.

Si chiamano “Revival Rugs” e sono attivi sul mercato americano. Mi chiedo: chi può essere interessato a un’iniziativa del genere anche per l’Italia? Non sarebbe una buona idea, approfittando poi dell’euro forte?

 

 

Precedente Musulmano di 35 anni sposa bambina di 9 Successivo Il concorso della Lonely Planet sulla Turchia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.