Il New York Times, Roma e Istanbul

Torno su di uno dei miei favoriti: la percezione generale – di lungo periodo, sedimentata – che si ha della Turchia. Come sapete, io contesto l’idea di Istanbul come città di “moschee&minareti” o della Turchia come “paese islamico”: perché ne ignora la ricchissima e variegata eredità culturale e storica.

LEGGI ANCHE: La Porta d’Oro di Costantinopoli

Dico: ma come si fa a dimenticare che il nome formale di Costantinopoli – inaugurata l’11 maggio del 330 dall’imperatore Costantino in persona – era Nea/Nova ROMA, la nuova e seconda Roma? Che è stata la capitale di un impero per l’appunto romano per oltre un millennio?

LEGGI ANCHE: Istanbul romana, la colonna di Teodosio

Eppure il New York Times, in una sezione dedicata agli insegnanti per fornire loro utili strumenti didattici, evita di associare la storia romana a Istanbul/Costantinopoli e alla Turchia.

LEGGI ANCHE: Le ricostruzioni digitali di Byzantium 1200

Il titolo dell’articolo è “Exploring Modern Life Amid Relics of the Roman Empire” (esplorando la vita moderna tra i ruderi dell’impero romano): vengono menzionate ovviamente l’Italia, la Francia, l’Inghilterra, la Siria, il Nord Africa (la Tunisia, la Libia), persino la Bulgaria. La Turchia e Costantinopoli, per l’appunto non pervenute!

LEGGI ANCHE: Costantinopoli dove si trova adesso?

E qui non è questione di Erdoğan, di pregiudizi e cattivi giudizi che uniscono islamofobi ed estremisti della sinistra rivoluzionaria nel presentare una versione fasulla e caricaturale della Turchia: il meccanismo è molto più profondo, ancorato nell’immaginario collettivo.

LEGGI ANCHE: Ankara romana e il Monumentum Ancyranum

Si parla di storia romana? L’associazione più immediata e naturale dovrebbe essere tra Roma e Costantinopoli, eppure proprio non figura! Cosa fare per ripristinarla? Come al solito avrei una proposta ambiziosa, un gemellaggio formale tra Roma e Istanbul: ma coi politici che ci ritroviamo, purtroppo proprio non la vedo realizzabile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.