Street Art ad Istanbul: un mondo da scoprire!

Mi raccomando, iscrivetevi tutti alla pagina del blog su Facebook: Istanbul, Europa

La vita di strada è un must della nostra nuova Costantinopoli, in strada ci sono tanti musicisti, in strada si mangia, in strada ci si siede per bere un çay, per giocare a backgammon o a Okey; in strada trovi mimi, l’uomo che ti pulisce le scarpe, la signora che ti vende i fiori, l’uomo che ti vende i biglietti della lotteria o quello che ti vende i fazzoletti. La strada è viva, è sempre attiva in tutte le stagioni dell’anno, il cittadino è abituato a viverla fino in fondo nella propria quotidianeità, in uno stretto rapporto insito nella cultura stessa.

L‘arte di strada, l’arte en plain air trova perfetta dimora in una città come Istanbul, che tra le sue mille sfaccettature non si fa mancare quel colore un po’ più fusion, underground alla berlinese, con l’arte graffitaria, i murales e le tag. Noterete che i distretti più attivi e pieni di questa meravigliosa arte di strada sono Kadıköy, Karaköy e Galata, addirittura alcune opere vengono commissionate direttamente dai comuni come riqualificazione urbana o dai commercianti.

 

 

Negli ultimi anni la street art ha iniziato a diffondersi a macchia d’olio per le stradine e i vicoli tortuosi di Istanbul; alcuni dei migliori lavori sono gemme nascoste che ti sorprendono, ma non sempre sono semplici da trovare… Così un gruppo di ragazzi ha trovato la soluzione: hanno creato un‘App con la mappa delle opere, notizie della zona e dell’artista. Per adesso l’applicazione StreetArt Istanbul è disponibile solo per I-phone o I-pad quindi scaricabile dall’Apple store. Stanno ultimando anche una versione della mappa online che sarà possibile stampare per poterla portare direttamente in giro con voi!

Li trovate anche su Instagram, Facebook e Twitter (streetart_ist).

Ovviamente dopo gli avvenimenti di Gezi Park a partire dal maggio 2013, il rapporto con la strada è diventato ancora più stretto, più primitivo, una vera e propria esigenza. Il cittadino sente il bisogno di scendere in strada per far sentire la propria voce. Di conseguenza l’arte di strada ovviamente ha avuto, e ancora adesso sta avendo, un ruolo fondamentale: per le strade della città troverete moltissime scritte dedicate ai ragazzi che sono morti negli scontri, o degli inviti alla resistenza: #DirenIstanbul, #DirenKadıköy,#DirenTaksim, etc… Se siete particolarmente interessati a questa sfumatura sociale dell’arte di strada potete direttamente seguire queste gallerie fotografiche.

 

 

 

 

Precedente Filmmor Women's Film Festival 2014 Successivo Aqua, cucina italiana in riva al Bosforo

Un commento su “Street Art ad Istanbul: un mondo da scoprire!

  1. Roberto il said:

    Articolo ben fatto e interessante. Kadıköy, in particolare Bahariye ne sono espressione. In questo momento sto ascoltando la musica che viene dalla strada. Istanbul ha proprio bisogno di un sorriso in questo periodo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.