Il nuovo tunnel sotto il Corno d’oro

Tunnel

No, non era solo una promessa elettorale. Il tunnel stradale sotto il Corno d’oro da Unkapanı a Kasımpaşa, uno dei progetti presentati dal sindaco Kadir Topbaş in occasione delle amministrative, si farà: il Consiglio comunale di Istanbul, qualche giorno fa, ha dato il definitivo via libera.

LEGGI ANCHE: Il nuovo ponte sul Corno d’oro

LEGGI ANCHE: La torre di Galata, le fortezze genovesi e l’Unesco

LEGGI ANCHE: Le mura di Galata e il parcheggio comunale

Il tunnel entrerà in servizio nel giro di un paio di anni, andrà a sostituire l’attuale ponte Atatürk che verrà invece smantellato: migliorerà il paesaggio perché quel ponte è oggettivamente brutto, migliorerà soprattutto la qualità dell’aria. Lo smistamento del traffico, che verrà convogliato in ulteriori tunnel verso aree meno centrali, consentirà di respirare soprattutto al quartiere già genovese di Galata, oggi ridotto ad autostrada: e già intuisco grandi progetti di bonifica e risanamento dal degrado; dall’altro lato, dovrebbe invece sorgere un porto crocieristico al posto dei cantieri navali ottomani completamente abbandonati. Anche il Corno d’oro tornerà a vivere, con la speranza che i soliti estremisti non tornino a protestare contro chi nei progetti di risanamento investirà (sì, per guadagnarci: l’economia dopotutto funziona così…).

Precedente Compleanno da Maromi, dove il cibo (giapponese) diventa arte Successivo Distruggiamo i monumenti ad Atatürk!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.