Crea sito

I Turchi boicottano la pizza e i prodotti italiani

ANSApizza

I Turchi boicottano la pizza e i prodotti italiani? Eh? In effetti lo sostiene l’Ansa: ma come spesso succede quando si tratta di Turchia, la maggiore agenzia di stampa italiana cade nella cialtroneria e nella disinformazione.

No, in Turchia NON c’è nessun boicottaggio della pizza e dei prodotti italiani (neanche di quelli fasulli): molto semplicemente, dopo la sconfitta dell’Italia con l’Irlanda e conseguente eliminazione della Turchia dall’europeo 2016, qualche giornale ha pubblicato titoli fantasiosi e recriminatori. In più, qualcuno su Facebook e twitter avrà parlato di boicottaggio.

Dico: ma si possono trasformare in “notizia” – che notizia non è – delle parole in libertà raccolte sui social networks o al bar sotto casa? Ma cosa c’entra questa roba col giornalismo?

Perché soprattutto l’Ansa ha questa posizione pregiudizialmente negativa e ostile sulla Turchia?

Una risposta a “I Turchi boicottano la pizza e i prodotti italiani”

  1. L’Ansa è stata ripresa in Italia da tutti i maggiori organi di informazione, compresi i quotidiani sportivi e i siti dedicati al calcio.
    Ora, seriamente: oltre che con l’Italia e i suoi prodotti i Turchi avrebbero dovuto prendersela con l’Ungheria e il Portogallo – qualificatosi con 3 pareggi ai danni della nazionale di Terim, del resto dall’Albania hanno parlato chiaramente di ‘biscotto’ in questo caso. Oppure con la Grande Germania, che se avesse segnato un paio di goal in più ai nordirlandesi, li avrebbe eliminati facendo scattare la promozione turca. Ultimamente però il suo attacco è un po’ sterile. Poi per i credenti musulmani, almeno sul piano alimentare sarebbe stata dura trovare qualcosa da ‘boicottare’: birra non ne bevono, salsicce e wurstel non ne mangiano.
    Comunque fa piacere che il boicottaggio verso l’Italia sia solo un’invenzione, che in Turchia si dimostrino molto più intelligenti e sportivi di come si ostina a dipingerli l’Ansa…chissà perchè. E dispiace invece non potersi divertire con le giocate di Emre Mor, che avrà di sicuro altri palcoscenici da protagonista in futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.