Chi boicotta la Turchia?

Ho trovato quest’immagine su Facebook. Invita al boicottaggio turistico della Turchia – cioè, a non andarci – offrendo come motivi sia le operazioni militari in Siria contro il Pyd/Ypg (il braccio siriano del Pkk, erroneamente presentati dalla stampa come “i curdi” nonostante ne rappresentino solo una fazione), sia la cosiddetta “dittatura” di Erdoğan.

LEGGI ANCHE: Gli italiani combattenti contro la Turchia

E’ un fenomeno marginale, dall’impatto pressoché nullo. Ma magari a chi si imbatterà in questi inviti in buona fede è opportuno spiegare che questa campagna è stata lanciata proprio dalle stesse organizzazioni estremiste che sostengono il Pkk (con manifestazioni già organizzate nei paesi scandinavi, in cui è presente una fitta diaspora curda).

LEGGI ANCHE: La Repubblica degli estremisti di Afrin

Nei fatti, quella della “guerra contro i curdi” è una colossale bufala (ma una sapiente scelta di marketing politico). In quanto all’odio contro Erdoğan – il politico turco che più si è attivato per riconoscere diritti culturali alla minoranza curda – ormai non ci faccio più caso: è considerato un po’ come l’orco delle fiabe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.