Ecco i 4 sistemi di trasporto pubblico più evoluti e tecnologici al mondo

Mentre in Italia siamo al livello che i politici per ottenere voti promettono che sistemeranno le buche nelle strade, come se fosse qualcosa di straordinario, cosa molto indicativa della situazione italiana, al di la del fatto che quelle dei politici sono futili promesse da campagna elettorale. Mentre all’estero sviluppano sistemi di trasporto pubblico sempre più moderni, tecnologici e di basso impatto ambientale, le nostre città affogano nello smog, nel traffico, in Italia è un miraggio anche avere strade decenti. 

Diamo uno sguardo all’estero, tanto per capire come siamo arretrati.

solaroad

Solaroad, la strada fotovoltaica olandese

Le strade fotovoltaiche in Francia e Olanda.

Qualche mese fa la Francia ha annunciato che entro 5 anni realizzerà 1.000km di strada fotovoltaica, già presente in altri paesi europei, come in Olanda, dove hanno realizzato da anni persino le piste ciclabili fotovoltaiche. In Olanda inoltre, solo il 15% dei cittadini si recano a lavoro con un mezzo privato, gli altri usano i mezzi di trasporto pubblico, efficientissimi, oppure la bicicletta, o magari entrambi. E pensare che nei Paesi Bassi piove spesso ed il clima è molto più rigido e sfavorevole del nostro, per usare la bicicletta. Se l’Italia vuole ridurre lo smog, per cui siamo primi in Europa, ed il traffico veicolare, deve predisporre sistemi alternativi, come le ciclabili, dove la situazione lo permette (territori pianeggianti) e mezzi di trasporto pubblico efficaci.

L’incredibile autobus cinese che passa sopra le auto: il futuro del trasporto pubblico?

L'autobus capace di passare sopra le auto presentato in Cina

L’autobus capace di passare sopra le auto presentato in Cina

In questi giorni è stato presentato in Cina un autobus, capace di passare sopra le auto, in modo da evitare di restare fermo nel traffico, che nelle grandi città cinesi è infernale. Avrà una capienza di oltre 1.000 posti, e potrebbe essere un mezzo rivoluzionario. In Cina il traffico e l’inquinamento hanno raggiunto da tempo livelli insostenibili, ed il governo, seppur tardivamente, si sta muovendo per risolvere la situazione con sistemi di trasporto pubblico all’avanguardia.

Strada elettrica per i camion, una rivoluzione per il trasporto su gomma

In Svezia hanno realizzato la prima strada elettrificata, dove camion alimentati come i tram, potranno trasportare le merci limitando l’impatto ambientale e persino i costi. In Italia la maggioranza del trasporto merci avviene con i camion, basta entrare in autostrada per rendersene conto. Sull’autosole (A1) c’è una concentrazione di mezzi pesanti incredibile, di notte sono la maggioranza del traffico.

Treni alta velocità che fanno concorrenza agli aeroplani

Quanto a treni ad alta velocità, ci sono anche in Italia, e rispetto alla media piteca le “Frecce” sono anche molto ben tenute, niente a che vedere con i treni regionali spesso squallidi mezzi di cinquant’anni fa, tenuti in pessime condizioni. Ma anche in questo ambito siamo molto indietro. 

treno levitazione giapponese

Il treno giapponese a levitazione magnetica, supera i 600km/h e non inquina

Alta velocità francese (AGV) supera i 500km/h

In Francia l’alta velocità raggiunge i 500km/h, Senza scomodare il Giappone, che ha realizzato i “Maglev”, treni a levitazione magnetica ad impatto ambientale zero, capaci di superare i 600km/h, roba da far concorrenza agli aerei, che necessitano di lunghi preparativi al volo, atterraggio, etc.

Ecco i video: il record del treno francese, 574 km/h e di seguito un breve documentario sul treno a levitazione magnetica giapponese.

Diario di Tenerife 

Iscriviti alla pagina Facebook – Facebook.com/diarioditenerife

I commenti sono chiusi.