Crea sito

NOOR Una passeggiata notturna tra le luci della Mouraria

Certo se qualcuno leggesse solo questo blog, penserebbe che Lisbona è tutta concentrata in un unico quartiere e che io sono innamorato della Mouraria.

L’ho detto, lo dico e lo ripeto, niente favoritismi, Mouraria tra l’altro nemmeno mi piace, ma se per ora è uno degli epicentri del centro culturale cittadino, io che colpa ne ho?

LEGGI ANCHE:  Un Luglio in festa per Mouraria

In realtà quello che sta accadendo a Lisbona rispetto alla Mouraria è frutto di un processo e di un progetto molto chiaro e che ha uno scopo ben preciso.


Mouraria si trova nel cuore della città, ed è (al quasi al pari dell’Alfama) uno dei quartieri più antichi di Lisbona quindi il legame con la città è molto forte.

Negli ultimi 20 anni il quartiere è stato abbandonato a se stesso e, per quei fenomeni sociali che nessuno riesce a spiegare (in realtà forse qualcuno sì), invece di resistere è crollato, diventando scuro  e chiuso, ghetto di irregolari, spacciatori e prostitute.

Uno dei quartieri più importanti del centro di Lisbona era diventato zona off limits (poi di fatto era un posto sicuro comunque ma questo la gente non lo sa).

Da qualche anno è stato deciso di riaccendere le luci e quindi è partito un lungo processo di riabilitazione sociale, culturale e urbana.

Tutte le volte che vado in Mouraria (e ultimamente ci vado spesso visto quanta roba c’è da fare) mi meraviglia positivamente la potenza del processo in corso. Siamo a Lisbona, Portogallo, uno dei P.I.G.S., leggendo i giornali Italiani sembra che qui manchi lo zucchero e la farina al supermercato eppure un processo così oneroso procede spedito.

La crisi Portoghese per me ha molti buhi neri, non sono un economista e per questo molte cose non le capisco, un paese in default come lo raccontano dovrebbe essere completamente fermo e invece Lisbona è piena di cantieri e dalle mie parti se c’è un cantiere sono tutti felici, lavorano gli operai, che vanno a fare la spesa, che comprano vestiti, che vanno al cinema, che portano la fidanzata a cena fuori, ecc ecc.

Un paese in pieno default tempestato di cantieri…i misteri dell’economia globale.

Dopo il mio solito trattato socio inutil culturale direi che potrei anche scrivere di Noor.

Mouraria è stato uno dei primi ghetti musulmani della storia europea. Costruito con spalle rispetto al Tejo e quindi senza luce solare per gran parte della giornata, i suoi vicoli bui sono diventati storicamente sinonimo di attività illecite e di vita bohemien.

Promosso dalla Câmara Municipal de Lisboa e organizzato da EBANOCollective, NOOR – Mouraria Light Walk è una passeggiata notturna tra i vicoli della città per rivivere le atmosfere di un tempo passato.

Tutte le chiese presenti sul percorso verranno aperte al pubblico e nel tragitto concerti e spettacoli ma i giochi di luce la faranno da padrona.

Cliccando qui potete vedere il teaser dell’evento

MourariaLight walk è un percorso e ci sono due ingressi il primo in Rua da Mouraria vicino alla cappella di NS da Saúde e l’altro nel Largo do Caldas.

L’evento si svolgerà nei giorni 18, 19 e 20 Luglio, non è necessaria prenotazione ed è ad ingresso gratutito, gli organizzatori consigliano il giro dopo le 22.00.

Tutte le info su www.facebook.com/mourarialightwalk

Vivere Lisbona si allarga. Da qualche settimana abbiamo anche una pagina su Facebook, se vuoi partecipare, commentare, seguire la vita a Lisbona, clicca qui, mettici un bel “Mi Piace” e unisciti al gruppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.