Crea sito

Le app che uso quando viaggio

Le app che uso quando viaggio – Spesso leggendo i miei articoli trovate indicata l’app che ho utilizzato per quel determinato viaggio, per prenotare un pranzo o una cena al ristorante, l’app che abitualmente uso per gli hotel fino a quella che utilizzo per gli spostamenti una volta arrivata a destinazione. 

Prima di scrivere tutto l’elenco delle app che uso quando viaggio devo ringraziare Luca. Da quando lo conosco ho capito che a “smanettare” con la tecnologia mi superava e di brutto poi, perciò ci siamo divisi i compiti: a me la parte social dei viaggi e a lui quella tecnologica. Io penso alle foto (spesso con il suo telefono perché decisamente migliore del mio) per i profili social del mio blog e lui pensa a riempire la pancia e ad accorciare i tempi degli spostamenti. Insomma ad ognuno il proprio compito per ottimizzare il risultato finale. 

Le app che uso quando viaggio

Inizierò l’elenco del “Le app che uso quando viaggio” da quelle basiche, ovvero da quelle che guardo appena deciso di partire per poi proseguire con le app che uso una volta che il viaggio ha inizio. 

Pre-partenza:

  • EasyjetRyanair o altre app per acquistare il volo – Scegliere la compagnia aerea spesso dipende dalla scelta della meta. Spesso la Ryanair non vola dove la Easyjet magari si o viceversa, così come l’Alitalia o l’Airfrance e così via. Diciamo che la sottoscritta in base alla compagnia aerea scarica l’app e la cancella solo dopo qualche giorno dal ritorno dal viaggio. Tutte tranne la Ryanair perché ogni tanto la apro per controllare le offerte e sognare di partire. Altra cosa comoda quando hai l’app della compagnia aerea con la quale volerai è la carta d’imbarco, basta carta o fogli che puoi perdere. Il check-in è online e la carta d’imbarco sempre con te nel tuo telefonino o tablet. 
  • Booking – Perché vi dico Booking e non Trivago? Semplicemente perché Booking per me batte alla grande Trivago, un po’ per la loro stessa natura un po’ perché mi trovo meglio con la prima. Con Booking prenoto l’hotel o qualsiasi accomodation io preferisca direttamente dall’app senza esser rimbalzata ad altri siti come invece fa Trivago. Aggiungo poi che prenotando sempre con Booking ho superato il livello base e poi il Genius 1 arrivando al livello Genius 2 aprendo così la porta a scontistiche, colazioni incluse o tasse incluse. Perciò non so di quale filone siate voi ma per me Booking è Booking. Leggendo i racconti dei miei viaggi troverete spesso citata questa app ed il relativo hotel prenotato.
thefork

App che uso in loco:

  • Thefork – Questa è una delle app che ho conosciuto grazie a Luca e che sto utilizzando sia in viaggio che non. Accumulare yums per una come me è super veloce, se a pranzo rinuncio ad un piatto caldo per continuare la visita della mia destinazione, a cena no. A cena voglio sedermi, scegliere dal menù un bel piatto tipico e gustarmelo in santa pace. Ecco Thefork è utile e soprattutto mi ha fatto conoscere tanti ottimi ristoranti, hosterie o trattorie in giro per l’Italia, Europa e non solo. Sopratutto all’estero offre un’offerta ancora più ampia rispetto a quella italiana che ho testato tante e tante volte. Vi cito solo due esperienze che porterò con me come perle di quei viaggi: l’Hostaria Po a Roma e la Brasserie della Grand Place di Bruxelles. Se volete approfondire trovate i due racconti cliccando sul nome dei due ristoranti. 
  • Citymapper – Questa app l’ho conosciuta grazie a Luca, anzi è lui che la usa. A me tanto simpatica non sta o meglio al momento non ne ho ancora riscontrato il bisogno rispetto alla semplice Google Maps. Vi spiego perché: quando viaggio ho già stabilito una linea guida in base ai giorni a mia disposizione e perciò ho già annotato nomi delle fermate della metro vicino all’hotel o al museo dove voglio andare, del quartiere da visitare o cose così. Diciamo che ho una mia logica in testa e che la metro la so leggere, se ci fosse ancora mia madre son convinta che poteva esser esploso un folle amore tra le due. Mia madre riusciva a perdersi in metro anche se doveva fare una sola fermata e quindi penso che questa app con le sue varie segnalazioni di: se non hai preso la metro prendi il tram o il bus o segui il percorso le sarebbe risultata utile. Luca invece spesso la usa per tener sotto controllo me. Dichiara di fidarsi, dichiara di usarla solo per capire dove siamo, ma gli si legge in faccia che non si fida del mio istinto. Potrebbe anche piantarsela visto che in hotel e a casa poi l’ho sempre riportato, sano e salvo e senza un graffio ahahahah So che ultimamente molti stanno passando all’app Citymaps2go in quanto si possono scaricare le mappe direttamente sul cellulare e fruirne anche senza la connessione internet e quindi anche offline.
Uber - Roma
Bici eletriche con Uber – Roma
  • UberLimeVillo –  Car2goEnjoy – Dott – Insomma chi più ne ha più ne metta in questa lunghissima lista di app per noleggiare auto, monopattini elettrici o bici elettriche per esplorare in maniera ecologica e divertente la meta del nostro viaggio. Chi ha letto il mio articolo di Roma sa che con Uber abbiamo preso le bici spostandoci dal Colosseo fino al quartiere Testaccio. A Bruxelles invece ho approfittato per un piccolo giro con il monopattino. Mi diverto troppo, torno bambina e rido come una pazza.
  • Tripadvisor – Inserisco anche questa app anche se la consulto davvero poco, spesso non mi fido delle recensioni che trovo perché non serve, a differenza di Thefork, che tu sia stato davvero in quel ristorante, o in quel determinato luogo, museo, chiesa, paese, insomma non serve che tu ci sia stato, ti basta avere un utente attivo e scrivere quel che vuoi. Come dicevo infatti le recensioni dei ristoranti con Thefork puoi farle solo il giorno dopo e solo se hai davvero mangiato in quel ristorante, il sistema controlla che la tua prenotazione sia andata a buon fine e ti invita a fare la tua recensione. Ovviamente per una recensione di un museo, chiesa o di un luogo in generale, magari richiederei una foto da caricare obbligatoria così da testimoniare che davvero si sia stati dove si dichiara di esser andati e del quale stiamo parlando bene o male nella nostra recensione. 
Le app che uso quando viaggio
Bici elettriche – Bruges

La lista di Le app che uso quando viaggio è terminata spero che vi sia utile e sopratutto che risponda alla vostra domanda: Che app usi quando viaggi? Ovviamente sono aperta a tutti i vostri commenti, favorevoli e non, potete segnalarmi nuove app che non trovate nell’elenco, app che usate tantissimo o app che avete provato e che proprio non vi piaccio. Insomma, io sono qui per ascoltarvi come voi ascoltate o meglio leggete i miei articoli. Voglio chiudere questo post con l’augurio che questo periodo di quarantena, paura e timori passi velocemente, che il virus venga sconfitto e che si possa tornare presto a viaggiare perché il Mondo è bello e vale la pena scoprirlo. Presto gireremo le pagine di questo brutto capitolo per scriverne pieni di viaggi.