Crea sito

Trasferirsi a Tenerife: in quale città insediarsi? Ecco una mini-guida

Hai deciso di trasferirti a Tenerife ma non sai in quale località insediarti? Questo articolo cercherà di darti qualche informazione e spunto di riflessione utile.

Di Diario di Tenerife

tenerife_map

In molti mi chiedono informazioni circa le varie località dell’isola, per scegliere dove insediarsi.

Premetto che le mie conoscenze sono limitate prevalentemente alla zona sud, che per diversi motivi, clima in primis, è la più gettonata da tutti coloro che si trasferiscono sull’isola. Italiani, ma anche inglesi, tedeschi, belgi, russi, francesi etc. risiedono prevalentemente nei comuni della costa del sud. Ma c’è anche una minoranza che decide di puntare sul nord, nonostante il clima decisamente più freddo, piovoso e nuvoloso del sud. A Nord la vita costa meno, e questo è un fattore non indifferente. Però la qualità della vita, sotto molti punti di vista, è senza dubbio migliore nel sud dell’Isola. E questo lo dicono i numeri, non è un’opinione. Se più del 90% di chi si trasferisce a Tenerife si insedia nel sud, un motivo c’è.

Partiamo con le dovuta premessa.

1) Cercherò di essere più oggettivo possibile, e affronterò questioni di cui ho conoscenza, senza affidarmi al “sentito dire” o a presunzioni personali che magari sono destituite di fondamento. Ma ovviamente, talvolta esprimerò il mio punto di vista, che non è detto combaci con il vostro. 

Ci sono persone a cui piace abitare a due passi dal mare, altri che preferiscono immergersi nelle zone della movida, chi cerca un luogo tranquillo al di fuori del contesto urbano. Questione di gusti, ma anche di esigenze personali e infine, di disponibilità economica. 

Decidere dove insediarsi è una scelta molto importante, che non può essere fatta sulla base dei consigli di qualcuno. Evitate pertanto di fare contratti lunghi e vincolanti, fino a quando non avrete una discreta conoscenza dell’isola, o fino a quando non avrete trovato un posto di lavoro, che potreste trovare distante dalla vostra casa. Tutte le agenzie immobiliari propongono contratti semestrali, ma alcune persino trimestrali. Queste sono le formule preferibili per insediarsi nell’isola e iniziare a conoscerla, esplorarla, decidendo con calma dove mettere radici.

Periodi inferiori ai tre mesi, generalmente sono considerati “turistici”, e le tariffe salgono molto. Ma sui siti di annunci, può capitare di trovare anche delle soluzioni temporanee.

Veniamo ad una breve descrizione delle varie località del sud di Tenerife. Recensisco le “principali”, dove insediarsi può avere un senso, e dove si sono insediati e vivono diversi italiani.

Los Cristianos e Playa de Las America

Hanno rispettivamente 20.500 e 5.250 abitanti, o almeno questo è il numero dei residenti. Sono le zone più turistiche del sud dell’isola, e sono molto richieste anche da chi decide di trasferirsi a Tenerife. In queste due città ci sono quasi più stranieri che locali. A Los Cristianos ci sono molti inglesi ed italiani, a Las Americas gli inglesi sono maggioranza.

Il costo degli affitti è il più alto dell’isola: per un monolocale difficilmente si scende sotto i 500€ al mese, mentre un bilocale si parte dai 650€ e 750/800€ per un trilocale. Il clima di queste due località è eccezionale, le precipitazioni atmosferiche sono rare, e le montagne proteggono la zona dal vento.

Las Americas è il fulcro della movida, in particolare la zona di Las Veronicas. Los Cristianos è più residenziale e tranquilla, ma la città vive anche di notte. Ci sono diversi pub, locali, una quantità infinita di ristoranti, e diversi bar e market aperti 24h. La zona della movida di Los Cristianos è Santelmo, dove ci sono piccole discoteche e locali dove bere un long drink ascoltando musica. Ma è molto ridotta rispetto a Las Americas.

Insediarsi a Los Cristianos permette di avere tutti i servizi a portata di mano, il mare, e poter uscire la sera per fare una passeggiata senza necessitare di mezzi di trasporto. E’ probabilmente il miglior luogo dove insediarsi inizialmente, specialmente per chi ha intenzione di cercare un lavoro, poiché è in questa zona che si concentrano le attività turistiche.

L’offerta immobiliare è vasta nel periodo primaverile, quando numerose persone che svernano nell’isola, tornano alla nazione di provenienza fino all’inizio dell’inverno. Nel periodo invernale invece, cercare una casa può diventare difficoltoso, la richiesta è molto alta e attualmente in costante aumento. Sono molte le “comunità”, i residence, che hanno una piscina.

Costa Adeje e Adeje

Adeje con i suoi 40.000 abitanti, è il centro più grande del sur di Tenerife. Posto a 286 metri sul mare, le temperature sono un po’ più basse di quelle del vicino Los Cristianos, e anche i prezzi degli immobili sono sensibilmente più bassi, ma non quanto in altre località che vedremo di seguito. Un monolocale ben fatto che a Los Cristianos costa 500€ al mese, ad Adeje può costare 350-400€ mentre a Los Abrigos si può scendere anche sotto i 300€ mensili. Molte zone di Adeje sono “quartieri dormitorio”, interrotte da zone commerciali.

Costa Adeje ha 20.000 abitanti, e se il prezzo delle case più curate e ubicate sul mare, è simile a quello di Los Cristianos, in Costa Adeje si possono trovare anche soluzioni più economiche. In questa zona ci sono anche villette, anche di un certo prestigio.

Las Galletas e Costa del Silencio

Las Galletas ha 7100 abitanti, mentre l’urbanizzazione Costa del Silencio un centinaio in meno. Las Galletas è sul mare, il clima è simile a quello di Los Cristianos, però è più ventoso. La città dispone di tutti i servizi, compreso un buon numero di ristoranti e bar, mentre a livello di movida non c’è praticamente niente. Giusto un pub, fino ad una certa ora. Il prezzo degli affitti è più basso di quello di Los Cristianos, anche se ultimamente sembrano in aumento.

Fraile

Il Fraile è la località più “malfamata” del sud di Tenerife. E anche se non ci sono concreti problemi di sicurezza e di ordine pubblico, è l’unico centro che mi sento di sconsigliare. E’ un paese-dormitorio di 8.000 abitanti, privo di attrattive, c’è giusto qualche bar e negozio frequentato dai residenti. Numerosi i phone center, poiché il quartiere è popolato praticamente da stranieri, la maggioranza dei quali latini, che talvolta vivono in condizioni piuttosto precarie. Si dice che la presenza di “cucarachas” sia elevata in numerosi immobili. Sconsigliato

Guargacho

E’ un piccolo centro di 1.800 anime, a metà strada tra Las Chafiras e Las Galletas, dove si possono trovare degli immobili con un canone di affitto davvero basso. Si tratta di case molto modeste, ma molto interessanti per chi vuole mantenere basse le spese.

Cabo Blanco, Guaza, Bouzanada, Valle San Lorenzo

In queste quattro località potete trovare un monolocale a 300€ al mese spese incluse, talvolta anche qualcosa meno. E per un bilocale, o addirittura un trilocale, basta aggiungere un centinaio di euro o poco più.

Guaza dista appena 5 km da Los Cristianos, ed è posta proprio accanto all’autopista. Una posizione strategica che rende il paese molto richiesto e appetibile. Si tratta di un piccolo centro di 2.100 abitanti, e trovare casa non è facile.

Cabo Blanco è un piccolo centro di 5200 abitanti posto ad 8 km da Los Cristianos. E’ alto 250 metri sul livello del mare, pertanto la temperatura è sempre di alcuni gradi più bassa rispetto alla costa. Il prezzo degli affitti è basso, e la città è dotata di tutti i servizi essenziali. Le stesse caratteristiche che hanno Bouzanada e Valle San Lorenzo. Quest’ultima è dotata di un numero di negozi maggiore.

San Isidro, Los Abrigos, El Medano

San Isidro è un centro di 20.000 abitanti che dista 1km dall’Aeroporto sur. E’ dotata di tutti i servizi, ed è posta a margine dell’autopista. Il prezzo degli affitti è abbastanza basso, con 350€ al mese si trovano bilocali. Alcune zone della città sono da sconsigliare, come il quartiere dove molte case sono “occupate”. I pareri su San Isidro sono discordanti. C’è chi lamenta il rischio di furti nelle abitazioni, specie quelle ai piani bassi, e chi invece si trova molto bene.

I prezzi degli affitti di San Isidro sono assimilabili a quelli di Los Abrigos, un piccolo centro di 4.500 abitanti molto tranquillo. A San Isidro ci sono molti più negozi, c’è praticamente tutto, mentre a Los Abrigos ci sono pochi negozi, è una zona residenziale per chi cerca un luogo tranquillo. Ci sono degli scorci davvero belli, peccato sia molto ventoso. Siamo non molto distanti dalla zona di El Medano, il paradiso dei surfisti.

El Medano è la zona dei surfisti, che vengono qui da tutto il mondo per praticare il loro sport nella spiaggia, dove ci sono praticamente sempre le condizioni idonee. La zona è molto ventosa, e ha un senso trasferirsi qua solo se si è appassionati di questo sport. Il prezzo degli affitti è più alto della media proprio grazie al richiamo turistico. Molti passionisti del surf si fanno la casa a El Medano e vengono a Tenerife a trascorrere il tempo libero.

Las Chafiras

E’ un paese che si “fonde” con l’ampia zona commerciale, posta ai margini dell’autopista. Ci sono anche delle case di recente costruzione molto ben fatte. I prezzi, poco superiori a quelli di San Isidro e Los Abrigos.

Diario di Tenerife

8 Risposte a “Trasferirsi a Tenerife: in quale città insediarsi? Ecco una mini-guida”

  1. è bello poter avere delle delucidazioni veritiere per quanto riguarda un eventuale mio, anzi nostro, mio e di mio marito, trasferimento per la nostra prossima pensione!!!, la nostra idea è quella di vivere 6 mesi l’anno a los cristianos, e altri 6 mesi in italia per stare con i nostri figli che vivono in provincia di roma. Mi piacerebbe comprare una villetta vicina al mare, con almeno 2 camere da letto, per poter ospitare i miei figli quando verranno a trovarci. Mi puoi dare altri consigli per quanto riguarda i prezzi per le villette da comprare, per i documenti che ci vogliono, e altre dritte che potresti darmi?? Ti ringrazio anticipatamente e ti saluto.

  2. Una terribile mancanza di rispetto ad una isola ammabile che sempre ha ricevuto benissimamente a tutti gli italiani. Triste veramente molto triste.

  3. Sono un pensionato di 75 anni vorrei trasferirmi in Tenerife magari per diversi mesi all’anno .e se se ci fosse una signora con le stesse prerogative sarebbe una situazione ideale.

  4. Ciao a tutti io sono Franco pago il 67% lira più lira meno di quello che guadagna la mia azienda ed ho 50 anni e sono un esperto di marketing , sto pensando a trasferirmi ed impiantare una attivita che funzionerà esclusivamente tramite internet.
    Mi serviranno almeno 5/6 impiegati di cui tre programmatori , 1 segretaria , 1 redattore. ( é difficile cercare personale qualificato ? Costo medio?)
    Pensavo di lavorare da casa quindi dovrei acquistare una villetta a due piani o un grande attico da dividere in zona casa / ufficio . ( zona migliore ? Costo medio ?)
    Vorrei sapere quale isola é più consigliata e quale zona di preciso, dove troverò le connessioni migliori e più scelta nella selezione del personale , oltre che ovviamente abbia una zona che abbia un po’ di movida ed il miglior clima.

I commenti sono chiusi.