Due ottimi vini prodotti a Tenerife nelle terre dell’Abona

Quando si parla di vino noi italiani siamo senza dubbio molto esigenti. Inoltre il sottoscritto proviene dalla Toscana, terra del Brunello, del Sassicaia e di altri grandi vini famosi in tutto il mondo. Mi sento però di consigliare, sia ai turisti che visitano l’isola e vogliono provare i prodotti locali, quanto ai connazionali che ci vivono a cui piace il vino questi due vini locali, un eccellente prodotto ad un prezzo molto accessibile: circa 6 euro a bottiglia.

In questi anni ho avuto modo di provare diversi vini spagnoli di bassa e di media fascia, ma devo dire che nessuno di questi mi ha entusiasmato. Non dico che non siano buoni, ma niente di ‘speciale‘, niente “degno di nota” o paragonabile anche ad un semplice Rosso Dievole toscano.

I due vini sopracitati invece mi hanno conquistato. Al punto che credo meritino un articolo per consigliarveli. E magari se li provate, fateci sapere cosa ne pensate. Personalmente l’ho conosciuto perché amico canario mi ha regalato una bottiglia di “Cumbres de Abona“, un rosso con 13 gradi prodotto nella zona vinicola dell’Abona, a Tenerife sud. Una fascia di terra che si estende da Granadilla de Abona a San Miguel de Abona e oltre. Si tratta di un vino molto corposo, di quelli che una volta bevuti lasciano l’alone rossastro sul bicchiere. Per gli appassionati del genere è una lussuria. Mi hanno spiegato che i vini del sud di Tenerife non avendo l’uva molta acqua a disposizione, tendono ad essere piuttosto ‘spessi’.

Ho cercato su Google il nome del vino “Cumbres de Abona” e ho trovato il sito della società cooperativa che lo produce. Il loro sito è www.cumbresdeabona.es e oltre ai vini presenta anche l’azienda, con tanto di collegamento a una “tienda online” che vende i prodotti. In ogni caso è venduto anche al Superdino (personalmente l’ho comprato all’Hiperdino de Las Chafiras)

Diario di Tenerife

Precedente Trasferire la pensione a Tenerife: attenzione a chi vi affidate Successivo Perché il latte artificiale per neonati in Italia costa il DOPPIO?!?!?