Truffe, la testimonianza: “Ci hanno spillato 300 euro per fare il NIE”

Egregia redazione del Diario di Tenerife, ho appena finito di leggere il racconto di Carlo e Nadia, (questo articolo , ndr) che sono stati più svegli di noi e hanno fatto tutto da soli. Noi invece ci siamo fatti spillare 3 fogli da 100€ per essere accompagnati e assistiti nel fare il NIE e l’empadronamiento. Quando ci siamo trasferiti io e mia moglie eravamo appiedati a Los Cristianos e non spiccicavamo una parola in spagnolo, e per insicurezza come dice giustamente l’articolo ci siamo affidati allo sciacallo di turno, conosciuto casualmente a Los Cristianos. Eravamo da qualche giorno sull’isola e avevamo trovato la casa tramite una agenzia immobiliare. Dovevamo fare ancora il NIE e l’empadronamiento nella casa presa in affitto e pur sapendo che si doveva andare dalla polizia di Las Americas e negli uffici comunali abbiamo ceduto alla tentazione di farci aiutare, se così possiamo dire.

Come sono stati ‘agganciati’

Eravamo ai tavoli di un bar di Los Cristianos a prendere un caffè, e parlavamo amabilmente con i gestori quando una coppia di giovani italiani ci ha attaccato bottone, entrando nella conversazione. A parte i soliti discorsi di rito e convenevoli ci hanno chiesto se eravamo in vacanza o se vivessimo a Tenerife, e noi abbiamo spiegato di essere arrivati da pochi giorni e di avere preso in affitto una casa a Cabo Blanco, ma che dovevamo ancora fare il NIE e poi fare l’empadronamiento. Immediatamente ci hanno chiesto se ci interessava affittare l’auto da un loro amico, per solo 12 euro al giorno, ovviamente a nero, se ci fermavano avremmo dovuto dire che l’auto ce la aveva prestata un amico. Abbiamo rifiutato la proposta, e già qui dovevo capire che mi trovavo davanti a dei personaggi ambigui, ma affascinato dal loro essere amabili e cortesi mi sono lasciato convincere a farmi assistere per fare il NIE.

Le classiche menzogne…

Ci hanno detto che per empadronarci prima dovevamo fare il Nie bianco e che ci sarebbero voluti due giorni per farlo. Il primo giorno saremmo dovuti andare alla polizia a prendere dei moduli, riempirli e pagare le tasse in banca. Il secondo giorno ci avrebbero consegnato il Nie bianco. Una volta fatto questo il giorno dopo si poteva empadronarci nella nuova casa presentando Nie, documenti, contratto d’alquiler e la ricevuta di pagamento dell’affitto. Ci hanno detto che anche per empadronarci se non parlavamo spagnolo avremmo dovuto farci accompagnare da qualcuno sia alla polizia che in comune, perché ci sarebbe un cartello che dice che chi non parla spagnolo doveva farsi accompagnare da un interprete, cosa che non è vera. Allora si sono offerti di assisterci, chiedendoci 300 euro perché ci sarebbero state le tasse da pagare in banca e queste sarebbero state oltre 100 euro, mentre invece in seguito abbiamo scoperto che l’unica cosa da pagare era la tassa di 9 euro e spiccioli da pagare per il Nie, mentre empadronarsi è gratuito.

Hanno detto di essere esperti di queste cose e di aiutare molti italiani, e che ci avrebbero assistito in tutto per evitare contrattempi. Quando abbiamo accettato la ragazza si è assentata per una decina di minuti ed è tornata con i fogli necessari per il Nie e per pagare la tassa in banca. Li abbiamo compilati e siamo rimasti d’accordo che la mattina successiva ci sarebbero passati a prendere per accompagnarci alla polizia, e così è stato. Ci hanno portato li, abbiamo fatto le fotocopie ai documenti e siamo andati dalla polizia, dove ci hanno detto di ripassare un paio d’ore dopo a prendere il Nie. Avevano detto che ci sarebbero voluti 2 giorni per farlo, invece c’è voluto solo poche ore, e si sono giustificati dicendo che è andata così perché loro ci avevano fornito direttamente i moduli, altrimenti saremmo dovuti tornare. Poi l’empadronamiento. Ci siamo trovati davanti al comune e sono entrati con noi. Abbiamo preso il turno e consegnato i fogli alla dipendente che ha fatto tutto in pochi minuti e ci ha rilasciato un certificato. In quel momento ho capito quanto era facile in realtà, però ormai era andata. Abbiamo pagato 300 euro ovviamente a nero per essere accompagnati un totale di tre ore, e non è vero che c’erano oltre 100 euro di tasse ma meno di 20 euro. Se mi avessero chiesto 100 euro per l’aiuto glieli avrei dati volentieri ma 300 è davvero una esagerazione.

La faccia tosta

Li per li non abbiamo detto nulla,  ma quando siamo rimasti soli io e mia moglie ci siamo detti che ci avevano praticamente truffato. Ovviamente non volevamo più avere a che fare con queste persone, ma dopo alcuni giorni ci hanno contattato con un messaggio Whatsapp chiedendoci se ci eravamo sistemati nella nuova casa e ci invitavano a prendere un caffè a Los Cristianos. A quel punto non ho resistito alla voglia di dirgli che ci avevano preso per i fondelli spillandoci uno sproposito per fare Nie e empadronamiento. Il bello è che hanno reagito in modo risentito, dicendo che per la loro consulenza e per essere accompagnati ci avevano preso un prezzo giusto e che le agenzie ci avrebbero chiesto il doppio!!! Che loro ci avevano detto il prezzo anticipatamente in modo trasparente e che se avevamo da ridire potevamo non accettare!!! Peccato che ci avevano dato a intendere che ci sarebbero state delle spese superiori e che senza parlare in spagnolo non ci avrebbero accettato! Non si è trattato di una truffa vera e propria ma di qualcosa che si avvicina, anche se ne abbiamo ascoltate molto di peggiori a Tenerife, c’è gente che si è fatta spillare migliaia di euro per truffe vere e proprie!!! Fate attenzione!!!

Lettera Firmata

Per Diario di Tenerife

Precedente Intervista a Carlo e Nadia, coppia di pensionati che si è trasferita a Tenerife - 2° PARTE Successivo Da Londra a Tenerife: "guadagno la metà ma vivo molto meglio"

2 commenti su “Truffe, la testimonianza: “Ci hanno spillato 300 euro per fare il NIE”

  1. grazie dell´avviso….
    pero´mi era venuta alle orecchie queste genere di truffe….e molto piu´deprovevole perche´si tratta di italiani agli italiani.
    Da 2 settimane sono ritornata da Tenerife…..non parlo spagnolo….pero´con l´italiano mi sono fatta capire….e ho trovato anche molta gentilezza da parte dei locali.
    L´informazione da parte di internet penso che sia utile…..

  2. Attenzione ai borseggiatori.sono donne giovani e scaltre.se per sfortuna vi capita se riuscite fategli la foto e la d
    ate alla Polizia Occhio…..

I commenti sono chiusi.