Il piano di vaccinazione contro il covid in Ungheria

Il piano di vaccinazione contro il covid in Ungheria é stato presentato ieri dal National Public Health Center (NNK).

Il piano contiene l’elenco dettagliato delle priorità della vaccinazione.

Il 26 dicembre 2020 l’Ungheria ha ricevuto il primo stock di vaccini Pfizer-BioNTech.

La prima spedizione conteneva 9.750 dosi, sufficienti per 4.875 operatori sanitari.

Grazie alla consegna di un nuovo stock, l’Ungheria puó vaccinare adesso fino a 35.000 persone.

L’Ungheria ha iniziato la vaccinazione direttamente il 26 dicembre scorso e questa é ancora in corso.

Il primo vaccino è stato somministrato presso il South Pest Central Hospital di Budapest.

Le prioritá del piano

Secondo il piano, solo le persone di età superiore ai 18 anni, a cui non sia stato diagnosticato il COVID-19 negli ultimi 6 mesi, potranno essere vaccinate.

Questo vaccino ha ottenuto diverse approvazioni e superato numerosi test, comprovanti la sua sicurezza.

Tuttavia, potrebbero insorgere alcuni effetti collaterali subito dopo la somministrazione.
Per esempio, un dolore nel punto di iniezione, un leggero rialzo della temperatura il giorno dopo o qualche dolore muscolare.

Le autorità sanitarie dovranno usare cautela. Soprattutto in presenza di soggetti che in passato hanno subjto una grave reazione allergica a seguito di un vaccino o dopo aver consumato determinati cibi o bevande.

Il ministro delle Risorse umane Miklós Kásler ha accolto con favore l’arrivo del vaccino, anche se occorrerá ancora del tempo per avviare la vaccinazione di massa.

Dopo gli operatori sanitari la cui vaccinazione è già subito iniziata il 26 dicembre dello scorso anno, saranno vaccinati i residenti e il personale delle case di cura per anziani.

La vaccinazione proseguirá con il personale delle forze dell’ordine che lavora nella difesa contro le epidemie, quindi gli anziani e quelli con malattie croniche.

Il grande pubblico sarà vaccinato per ultimo.

Il primo ministro Viktor Orban

Il primo ministro Viktor Orban, in una recente intervista radiofonica, ha spiegato il piano di vaccinazione contro il covid in Ungheria.

Ha spiegato che solo quando arriveranno nel paese milioni di dosi di vaccino, la vaccinazione di massa potrá avere inizio.

La somministrazione avverrá in oltre 10.000 punti.

Il Primo ministro Viktor Orban ha spiegato che le vaccinazioni avranno luogo presso i normali seggi elettorali.

Gli Stati membri dell’UE hanno la possibilità di ordinare i vaccini da soli, in aggiunta agli ordini che effettuano con gli altri Stati membri.

Questa opzione non è considerata una violazione dell’accordo con gli altri Stati membri dell’Unione Europea.

L’Ungheria e la Germania sono due paesi che stanno esercitando questa opzione.

Il governo ungherese si sta concentrando anche sui vaccini in via di sviluppo in Oriente.

Ma al momento né il vaccino russo, né quello cinese sono disponibili in quantitá sufficienti per la vaccinazione di massa.

La vaccinazione contro il coronavirus sará libera. Anche la scelta del vaccino disponibile sará libera.

Per una panoramica sul covid in Ungheria, vi invito a leggere il 2020 a Budapest.

Leggi anche: 7 buoni motivi per trasferirsi a Budapest

Colgo l’occasione per augurare ai lettori di Zingarate i miei migliori auguri di buon anno!

Resto a disposizione per domande e richieste di informazioni.

Paola Nori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.