La Märchenbrunnen, la fontana delle fiabe

La Märchenbrunnen si trova all’interno del Volkspark Friedrichshain, nell’omonimo quartiere di Berlino. Un’opera monumentale poco conosciuta che merita invece una visita. La particolarità di questa fontana sono le statue che la decorano e le danno il nome di “fontana delle fiabe”; parliamo infatti di un ensamble che rappresenta alcune delle fiabe più famose all’epoca della sua realizzazione (nel 1913). Fratellino e Sorellina, Cenerentola, La fortuna di Hans, Il gatto con gli stivali, I sette corvi, Capuccetto Rosso, Biancaneve e i sette nani, La bella addormentata nel bosco, Hansel e Gretel sono i protagonisti di questo gruppo scultoreo molto particolare: chi potrebbe mai pensare di dedicare una fontana monumentale al mondo delle fiabe? A Berlino tutto è possibile.

Il primo progetto della Märchenbrunnen fu presentato nel 1901 alla Grossen Berliner Kunstausstellung dall’architetto Ludwig Hoffmann, un progetto accolto con entusiasmo dal Kaiser Guglielmo II. L’idea di una fontana delle fiabe venne durante un sopralluogo per decidere dove costruire un monumento: in quel punto Hoffmann incontrò bambini che giocavano e si rincorrevano l’un l’altro: da lì alla Märchenbrunnen il passo è stato breve. Dopo dodici anni di dispute e lotte – il Kaiser volle mettere bocca in tutto, chiedendo modifiche al progetto iniziale – la fontana monumentale poté finalmente aprire al pubblico il 15 giugno del 1913, il venticinquesimo anniversario dell’incoronazione dell’Imperatore Guglielmo.

Durante la Seconda Guerra Mondiale la Märchenbrunnen subì numerosi danni, del resto il Volkspark Friedrichshain fu uno dei luoghi dove si svolse la famosa battaglia di Berlino che pose fine al conflitto. Solo negli anni ’50 le statue della fontana risaltarono fuori, nascoste in un giardino del quartiere. Il governo della DDR pensò a restaurare e ricostruire l’ensamble, ma il vandalismo l’ha fatta da padrone fino ai primi anni degli anni 2000, quando il Senato di Berlino decise di riportare la Märchenbrunnen al suo splendore originale. E così, dopo una spesa di circa 1,3 milioni di euro, la fontana monumentale ha riaperto al pubblico nel 2007. La chiusura notturna dell’area ha preservato il luogo da nuovi atti di vandalismo e oggi è possibile ammirare la Märchenbrunnen in tutto il suo splendore.

A post shared by Tom Ziehe (@tom_ziehe) on

È davvero piacevole sedersi a bordo vasca e farsi cullare del rumore della fontana e dal cinguettio degli uccelli del parco. Le panchine che circondano la Märchenbrunnen invitano ad un momento di relax, di silenzio e di armonia. Non è raro trovare famigliole a passeggio, giovani coppie che amoreggiano o anche instagramers alla ricerca dello scatto perfetto. In ogni caso, se siete a Berlino, non potete non visitare questo luogo incantato. Raggiungere il punto preciso dove è situata la fontana è davvero semplice: il bus 200 ferma accanto all’ingresso del parco alla fermata chiamata “Am Friedrichshain”. In alternativa potete usare il tram M4 che parte da Hackescher Markt e raggiunge la zona, passando per Alexanderplatz.

Se l’articolo ti è piaciuto metti “mi piace” alla nostra Pagina Facebook e condividilo con i tuoi amici! Trovi Berlino Caput Mundi anche su Instagram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.