Le 5 peggiori compagnie aeree per volare in Oriente5 min read

Ebbene sì: c’è anche il rovescio della medaglia. Come promesso, Vito DoppioViaggio illustra le 5 peggiori compagnie aeree per volare in Oriente. Mettetevi (s)comodi: si parte

China Southern Airlines 5

Presa durante il volo dalla Cina alla Cambogia (che spero di raccontarvi prima o poi). Compagnia senza infamia e senza lode. Svolge discretamente il suo compitino ed offre un servizio sufficiente (sufficienza piena, sia inteso) a dei prezzi onesti. Si beccano 5 anziché 6 perché le addette all’accettazione sono un po’ pignole per quanto riguarda i chili di troppo in valigia (per un viaggio internazionale potrebbero essere un po’ più elastiche…).

Aereo China Southern Airlines

Air India: 4

Presa durante il mio doppio viaggio in Nepal). Siamo sugli stessi livelli di China Southern Airlines con due piccole differenze che fanno perdere un punto: il cibo-killer che viene servito a bordo e l’abitudine di cambiare gli orari di volo poche ore prima della partenza. Proprio durante il viaggio in Nepal mi capitò sia all’andata che al ritorno di vedere sconvolti i miei piani di viaggio per via dei nuovi orari comunicati con colpevolissimo ritardo (al ritorno avevo già passato i controlli di sicurezza!). Bisogna pure dire che nel caso del viaggio di ritorno ci hanno dato dei biscotti ed un succo di frutta (senza che fosse loro dovere: onestà intellettuale… questa sconosciuta in Italia…).

Aereo Air India

Air France: 3

Preso durante il mio primo viaggio in India ed il viaggio di ritorno dalla Giordania. Intanto penso ci sia una punta di disonestà nelle loro gestioni dei voli perché se atterri, per esempio, a Charles De Gaulle e riparti da Orly devi pagare il trasferimento senza che tutto questo venga menzionato nella prenotazione (ed è per questo che suggerisco a tutti i viaggiatori, anche i non ignoranti, di camminare sempre con del cash del posto, perché non puoi mai sapere se arriva la necessità di affrontare una spesa improvvisa e non sempre le carte di credito o debito sono accettate). Nella mail di protesta avevo fatto presente che, essendo stato un viaggio di lavoro, se avessero proposto il servizio di trasferimento durante l’acquisto del volo avrei potuto chiederne il rimborso mentre in quel modo non ho potuto fare niente (mi risposero che i 20€ erano l’offerta più conveniente…. E te credo: l’altra era prendere il taxi o perdere l’aereo!).

Gli aerei, anche quelli a lungo raggio, son vecchiotti, il cibo abbastanza deludente ed il personale. Vi racconto questa: vado in bagno per lavarmi le mani e non esce acqua, lo faccio presente all’hostess che, senza nemmeno guardarmi in faccia, chiude la porta del bagno e la blocca con la scritta “guasto” prima di andarsene. Meno male che le persone in fila per il secondo bagno, avendo il buonsenso mancato all’hostess, mi hanno lasciato sciacquare le mani. Per le tratte di medio raggio, come Amman-Parigi, usano aerei che manco Ryanair. Davvero pessimi!

aereo Air France

Alitalia: 2

Avete presente quello che mi successe con la valigia e Qatar Airways? Una cosa simile mi è successa con Alitalia e, dopo quasi un anno, siamo ancora in disputa con il relativo Ufficio. Purtroppo la “Compagnia di Bandiera” è una delusione su tutti i fronti: aerei vecchi, servizio scadente (o inesistente), personale poco professionale (una volta sentivo due hostess durante un volo intercontinentale dire di alcuni turisti cinesi “eh ‘ncina so abbituati così ma da noi se devono adattà: devono fà como dicemo noi!”). D’altra parte se è fallita una volta, ed è stata salvata con soldi pubblici, che interesse può avere a migliorare?

Aereo Alitalia

Gulf Air: 1

Mai, mai, mai, mai, mai prenotare un volo con questa Compagnia! L’ho presa durante il mio doppio viaggio a Petra ed il volo è stato un incubo! Iniziamo dal fatto che, per problemi tecnici, non ho potuto fare il check in online. Quando arrivo all’aeroporto il tipo all’accettazione inizia a farmi l’interrogatorio manco fosse un Poliziotto o un Ufficiale dell’Ufficio Immigrazione (cosa ci fai in India? Perché vai in Giordania? Perché fai scalo in Bahrain?) tra l’altro prendendo il passaporto per qualche minuto. Quando mi sono spazientito e gli ho fatto notare (e vedere) che avevo tutti i documenti in regola si è convinto e mi ha stampato solo la carta d’imbarco del primo volo (il secondo lo devi stampare in Bahrain!). Vabbè. Arrivo con un’ora e mezza di tempo per stampare la seconda carta d’imbarco. Mi metto pazientemente in fila nell’area transiti ma la fila non si muove. Passa un quarto d’ora, mezzora, un’ora e nemmeno una persona che vada via.

Quando mancavano 15 minuti salto la fila e faccio presente che l’aereo stava per partire. Me la stampano. Corro come un matto (l’aeroporto del Bahrain è come un lungo viale, dai transiti arrivi al gate 1 ed il mio gate era il 46 credo….) e riesco a prendere l’aereo. Una volta decollato a metà volo vado in bagno, ritorno e trovo una signora seduta al mio posto. Quando glielo faccio presente mi dice che il suo non le piace e che vuole sedersi là. Chiamo l’hostess che per tutta risposta mi chiede se per gentilezza posso cambiare posto (invece di fare alzare la signora, qui siamo a livelli di professionalità indescrivibili…). Ero stressato e stanco quindi ho accettato senza aggiungere polemiche. Ma mi sono ripromesso che la mia bruttissima faccia non la vedranno mai più dentro un vettore Gulf Air!.

Aereo Gulf Air

 

 

 

 

 

 

 

Vito DoppioViaggio

 

Precedente Le 5 migliori compagnie aeree in Oriente Successivo Visitando un Pechino la Cina