Crea sito

I dinosauri del Naturkundemuseum di Berlino

Nel XIX secolo l’interesse verso la storia naturale raggiunge il suo apice. Grazie ad esploratori di professione tutte le grandi città dell’epoca potevano vantarsi di un museo dove poter ammirare fossili o reperti dell’antichità. Grazie al Naturkundemuseum Berlino non era da meno. E ancora oggi le sale del museo sulla Invalidenstrasse sono visitate da curiosi di tutte le età che vengono per ammirare le meraviglie naturali ivi conservate. Fondato nel 1810 il Naturkundemuseum Berlino è il più grande di Germania nel suo genere insieme a quello di Francoforte sul Meno e vanta al suo interno una delle collezioni di minerali più interessanti del mondo, ereditata dall’Accademia delle scienze prussiana del 1700.

Una foto pubblicata da visitBerlin (@visit_berlin) in data:

Oggi il Museum für Naturkunde (questo il nome completo) è sulla bocca di tutti grazie a due esposizioni temporanee che dureranno fino a metà giugno. Protagonisti assoluti oggi sono infatti gli scheletri in ottimo stato di conservazione di un T-Rex (ribattezzato amorevolmente Tristan) e di uno Spinosauro. Due giganti del passato che vanno a fare compagnia allo scheletro del Giraffatitan, Bronchiosauro che da sempre dà il benvenuto agli ospiti del museo nella sua sala principale. Se siete quindi amanti del giurassico o dei semplici curiosi, sappiate che nelle sale del Naturkundemuseum Berlino potete ammirare 9 scheletri di dinosauro in ottimo stato di conservazione. Oltre ai già citati infatti, nelle sale del museuo sono ospitate gli scheletri di Dicreosauro, Diplodoco, Kentrosauro, Allosauro, Dysalotosauro e Elafrosauro. Inoltre, presso il Naturkundemuseum trovate il fossile di Archaeopteryx lithographica, ritenuto uno degli antenati dei moderni uccelli.

Una foto pubblicata da Fiona Hirschmann (@fiona_berlin_based) in data:

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: 5 musei diversi da visitare a Berlino

Decisamente interessante la sezione di fossili, ma anche la sezione di astrologia, dove potrete trovare diversi meteoriti, tra cui il più grande mai caduto su suolo tedesco! Per stomaci forti la sezione di pesci e rettili in formalina: migliaia di esemplari sottovetro racchiusi in un’unica grande sala che sembra di entrare in un film horror / sci-fi. Tolto questo, una visita al Naturkundemuseum Berlino è necessaria, soprattutto se vi fermate in città più di un semplice weekend. Sembrerà di fare un viaggio indietro di due secoli, quando i primi fossili portati in Europa da studiosi famosi come Alexander Humboldt suscitavano la fantasia del popolo e di altri accademici.

Una foto pubblicata da Anastasia Shamray (@sham.ray) in data:

Se amate i minerali, come vi dicevo qui è presente una collezione impressionante, tra le più grandi al mondo, che si vanta del più grande esemplare di ambra del mondo. A causa dei bombardamenti della seconda guerra mondiale, l’ala est del Museo è tornata usufruibile (dopo lunghi restauri) solo nel settembre 2010. Dei tre piani di cui è composto il Naturkundemuseum Berlino, solo il piano terra è visitabile. Questo significa che solo 1 ogni 5000 esemplari presenti nelle collezioni del museo è effettivamente usufruibile dal pubblico. Questo attrae gli studiosi di tutto il mondo, vogliosi di poter “visitare” la parte di collezione nascosta.

Museum für Naturkunde
Invalidenstraße 43
10115 Berlino
http://www.naturkundemuseum.berlin

Per rimanere aggiornati su Berlino Caput Mundi, potete cliccare “mi piace” qui, ovvero sulla pagina Facebook ufficiale di Berlino Caput Mundi

Vuoi che le tue foto vengano utilizzate nei nostri articoli? Tagga le tue foto di Instagram con il tag #berlinocaputmundi e potrai essere protagonista sulle nostre pagine!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.