Crea sito

Kunst am Bau: l’arte urbana ai tempi della DDR

Kunst am Bau, ovvero Arte sui palazzi. Suona decisamente meglio in tedesco che in italiano, ma il concetto in sé è qualcosa di bello ed interessante. È infatti grazie a questa arte urbana, a questa specie di street art regolata dallo Stato che la DDR portava avanti la sua propaganda socialista e – sebbene al giorno d’oggi queste opere d’arte siano snobbate o date per scontate – sono proprio loro a rendere speciale il panorama urbano di Berlino est e delle città una volta facenti parte della DDR.

A post shared by Martin Maleschka (@kunstambauddr) on

Le procedure di selezione degli artisti, delle tematiche e delle modalitá di implementazione differivano – e di molto – da quelle della Repubblica di Weimar, del Terzo Reich e di quelle che poi verranno seguite nell’odierna Repubblica Federale. Nel 1952 il Governo della DDR decise che una somma variabile dal 1% al 2% dei costi di costruzione degli edifici pubblici dovesse essere destinata all’arte.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
I murales DDR di Magdalenenstrasse
Karl-Marx-Allee, il volto bello del socialismo
Il dissenso nell’arte ai tempi della DDR

Le opere d’arte però dovevano attenersi allo stile dell’epoca, quello che in seguito è entrato nella Storia con il nome di “Realismo socialista”. Girando per Berlino est è ancora possibile ammirare queste opere d’arte, talmente ben integrate nel tessuto urbano da essere molto spesso date per scontate o – peggio ancora – sottovalutate. Non si può però rimanere indifferenti ai mosaici e alle vetrate che rappresentano scene di vita quotidiana. Il sogno socialista che determina la vita dei cittadini, l’energia atomica utilizzata per scopi pacifici, elegie di Lenin e Marx, la corsa alla conquista dello spazio… tutti temi che vengono ripetutamente mostrati da Berlino a Chemnitz, da Eisenhüttenstadt ad Halle an der Saale.

A post shared by Robert Hähnel (@robat.h) on

Da Mitte a Marzahn, passando per Lichtenberg e Pankow, le testimonianze della Kunst am Bau della DDR sono numerose. Le foto allegate all’Articolo sono solo una piccola parte dei tesori lasciataci in eredità dalla DDR. Un ipotetico tour potrebbe partire da Alexanderplatz e da lí, tramite i tram e la U5, potete iniziare la scoperta dell’Arte urbana della Germania Est!

Se l’articolo ti è piaciuto metti “mi piace” alla nostra Pagina Facebook e condividilo con i tuoi amici! Trovi Berlino Caput Mundi anche su Instagram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.