Crea sito

8 posti da vedere assolutamente in Slovenia

1) LAGO DI BLED

20130819_103606

 Un incantevole lago color turchese famoso per la presenza al suo interno di un piccolo isolotto, raggiungibile con imbarcazioni a remi, sui cui si erge la Chiesa S. Maria Assunta. Il lago è immerso nel verde lussureggiante delle montagne slovene, nei suoi pressi tanti sono i ristoranti e le strutture alberghiere che offrono la possibilità ai turisti di soggiornare e di gustare piatti tipici. La localitá di BLED offre l’opportunitá di ammirare anche il Castello di Bled, arroccato su di un dirupo e raggiungibile in auto a pochi minuti dal lungo lago, merita di essere visitato soprattutto per la magnifica vista del paesaggio che riesce ad offrire da quell’altezza.

Pl

2) LAGO DI BOHINJ

IMG-20130817-WA0001

A pochi km dalla località di Bled c’e’ un altro magnifico lago che merita di essere visitato, il lago di Bohinj (Bohinjsko jezero), un luogo in cui la natura ha potuto esprimere il meglio di se e regalare agli occhi di chi si ferma ad ammirarlo un momento di pace, relax, serenità interiore. Il lago di Bohinj merita una sosta di almeno una giornata intera, per ammirarne i colori, per approfittare di una pagaiata in kayak nelle sue fredde acque, per un tuffo e una nuotata rinfrescante e rigenerante.

Immagine 3819

Anche qui, nei pressi del lago si sono sviluppate innumerevoli attività ricettive che possono permettere ai turisti di sostare tutto il tempo necessario per ricaricare le batterie prima di tornare allo stress lavorativo e di città.

Immagine 3813

 

3) SLAP SAVICA

IMG-20130817-WA0010

A pochi km dal lago di Bohinj e all’interno del Parco nazionale del Triglav c’è l’opportunità di visitare una delle cascate più belle e spettacolari di tutta la Slovenia, Slap Savica (cascata Savica), una cascata alta circa 60 metri che si può osservare facilmente dopo aver superato una lunga scalinata della durata di circa 20 minuti all’interno di un bosco.

 

4) ALLA SORGENTE DEL FIUME ISONZO (SOCA)

20130818_135730

 

 

La sorgente dell’Isonzo (Soca in sloveno) è un imperdibile percorso di trekking, in alcuni tratti anche impegnativo che conduce alla grotta sorgente del fiume.

Si sale per circa 20 minuti partendo da una sorta di campo base, inizialmente affrontando gradoni di roccia misti ad altri di legno e successivamente aiutati da corde fisse, in alcuni tratti la pendenza è ripida e queste fungono da supporto e sono di grande aiuto per superare l’intero percorso. L’ultimo tratto, quello che conduce alla sorgente è il più complicato perché è necessario mantenersi saldamente alle corde di acciaio che sono presenti sulla parete rocciosa e ridiscendere la parete verticale facendo ben attenzione a dove trovare appoggio con i piedi. Una volta superato il tratto più difficile si è praticamente arrivati alla grotta sorgente, una sorta di piccola piscina naturale con un’acqua color turchese così limpida che si riesce quasi a seguire il percorso che fa nella roccia. Il percorso è impegnativo e merita prudenza soprattutto in alcuni punti, ma con la giusta accortezza è fattibile da grandi e piccini. Un consiglio su tutti…scarpe da trekking!

 

20130818_135908

 

5) GOLE DI TOLMIN

Immagine 4009

Immagine 4042

Le gole di Tolmin sono una delle più belle attrazioni del parco nazionale del Triglav, una staordinaria esperienza a contatto diretto con la natura, gole profondissime attraversate dalle limpidissime e cristalline acque del fiume Tolminka , tanti i percorsi all’interno del parco e poco faticosi, buone e accurate le indicazioni sul tracciato e infiniti punti di osservazione a diverse altezze. La durata dell’intero percorso all’interno delle gole è di circa 3 ore considerato il tempo da dedicare anche alle foto, il costo del biglietto è di 4 euro per gli adulti e 2 per i ragazzi, l’orario di apertura del parco va dalle 8.30 alle 19.30.

20130818_173713

6) GOLA DEL VINTGAR

Immagine 3859

Posizionata a soli 4 chilometri da Bled, la gola del Vintgar è una delle perle della Slovenia e del parco nazionale del Triglav. Un sistema di passerelle in legno dá ai visitatori l’opportunitá di seguire per intero il percorso del fiume Radovna tra le alte pareti verticali di roccia e di ammirarne tutti i punti piú spettacolari dai piccoli ai grandi salti d’acqua come quello che termina con la cascata Sum. Il sito é splendidamente tenuto, la lunghezza del percorso è di 1600 metri, gli orari di apertura vanno dalle 8 alle 19. Il prezzo del biglietto per gli adulti è di 4 euro, i ragazzi dai 6 ai 15 anni pagano 2 euro, sotto i 6 anni 0.80 centesimi di euro. C’è un parcheggio gratuito di fronte all’ingresso del parco.

Immagine 3854

 

7) I MONTI DEL MARTULJEK

20130818_121640

Meta da non perdere in un viaggio in Slovenia è sicuramente Kranjska Gora, una localitá posizionata tra le Alpi Giulie e le Caravanche molto nota tra gli appassionati di sci alpino in virtù della presenza di impianti sciistici tra i più importanti al mondo e celebre tappa delle gare di coppa del mondo di sci.

kranjska Gora è anche il punto di partenza per ammirare da vicino i monti del MARTULJEK e per raggiungere tramite una spettacolare serie di tornanti la cima del Passo di Vrsic, alto circa 1600 metri. Il paesaggio che si incontra lungo la strada che conduce a Vrsic è uno spettacolo per gli occhi, ci sono numerosi punti di sosta che permettono ai visitatori di ammirare il panorama e di immortalare il paesaggio con uno scatto, tanti i rifugi alpini e i punti ristoro sulla strada. Lungo il percorso è anche possibile ammirare la Cappella Russa in legno dedicata a S.Vladimiro e la finestra naturale nella parete di Prisank.20130818_121602

 

8) LUBLJANA

Immagine 3776

 

Se dopo tutta la spettacolare natura slovena avete voglia di immergervi nuovamente nella vita di città dovete per forza fare tappa a Lubljana, la capitale slovena, il fulcro culturale del Paese, un gioiello architettonico in stile barocco e Art Nouveau attraversata dalle acque del fiume Ljubljanica.

Lubljana è una città in fermento, giovane, vivace, ospitale. Lungo il fiume Ljubljanica e in tutto il centro città è concentrata la vita notturna della capitale slovena, numerosi i ristoranti, le caffetterie, gli american bar, i wine bar che spuntano da ogni angolo delle strade del centro cittadino e che rappresentano un buon motivo per fermarsi almeno una notte in città per sorseggiare un buon drink e per approfittare della cucina locale, ma anche per fare una bella passeggiata sul lungo fiume .

Immagine 4119

Tra le attrazioni culturali maggiori della città rientrano il Castello di Lubljana, adagiato sulla collina che domina la città, il Ponte dei draghi ai cui quattro angoli sono collocati altrettanti draghi verdi di rame battuto, la Chiesa francescana dell’Annunciazione e la Cattedrale di San Nicola, a due passi dal triplo ponte di Tromostovje. Altri ponti da ammirare sempre nel centro storico sono quelli dei Calzolai e dei Macellai.

Immagine 4133