Castelvecchio in val d’Elsa (Mappa)

Salve a tutti! Era da un po’ che non pubblicavo qualcosa. Ma dato che Decibel ha pubblicato un bellissimo articolo su Castelvecchio, la mappa non poteva mancare. Eccola qui:

Nella mappa, se cercate bene, c’è veramente tutto quello che vi serve sapere, ma dato che mi hanno detto che per essere perfetto vi devo aggiungere qualche spiegazione in più, con qualche mese di ritardo, vi scriverò un po’ di dettagli.

Non vi dirò come arrivare all’imbocco del sentiero, perchè io al massimo potrei dirvi come ci siamo arrivati noi ma questo vorrebbe dire essere discriminatori nei confronti di chi viene da un’altra direzione. Vi dico solo che dovete arrivare sulla strada provinciale del Cornocchio, detta anche SP62, ed in particolare dovete arrivare a queste coordinate: 43.42765N 10.97254E.

Una volta arrivati li c’è una strada carreggiabile che va verso il bosco. Come potete vedere nella mappa i posti ragionevoli per posteggiare sono sulla strada principale o nel primo tratto della carreggiabile. Il percorso in tutto sono circa 4Km (solo andata) e si percorre tranquillamente in un’oretta, quindi considerando andata e ritorno e una mezzoretta spesa per gironzolare il paese potete cavervela in 2h 30m. Il sentiero presenta un po’ di saliscendi ma i tratti ripidi sono brevi. Quella segnata come casa abbandonata è un gruppo di 2-3 edifici (non ricordo bene), di costruzione recente, abbandonati pressapoco da una decina d’anni e che probabilmente tra altri 10 saranno completamente distrutti considerando che ci piove dentro. Circa a metà del percorso, dove il tracciato fa una curva a gomito verso destra, c’è un altro gruppetto di case dall’espetto antico ma questa volta probabilmente ancora in parte abitate o utilizzate. Il sentiero devia subito prima delle case, ci sono i cartelli, non potete sbagliare. La strada prosegue larga, ben segnata e senza particolari difficoltà fino a poco prima dell’ingresso di Castelvecchio. Poco prima dell’inizio del paese c’è una catena e alcuni pali che sbarrano la strada, ma possono essere facilmente aggirati da una persona a piedi. Una volta entrati in paese fatevi un giro, le cose interessanti sono tutte lungo la via principale a parte la torre, che è in fondo a destra, alla fine di uno stretto sentierino.

 

Precedente Castelvecchio in val d'Elsa Successivo La grotta del Pippi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.