I monti Pisani

…Tanno le fate, abbracciannola e mille vote vasannola, le mesero no vestito de trinca ch’era tutto recamato d’oro, acconciannole la capo a la scozzese ed a canestrelle, co tanta cioffe e zagarelle che vedive no prato de shiure… ( Lo cunto de li cunti , di Giovan Battista Basile )
 
Aviary Photo 130822198983179860 opt - I monti Pisani
Io ( Decibel) e Das mentre leggiamo le storie dei monti pisani

A tanti piace andare in montagna, ma per camminare ci vuole un po’ di più della sola passione, ci vuole un po’ di organizzazione, un minimo di attrezzatura e pure un pochino di allenamento.
I monti pisani sono perfetti come palestra. non sono altissimi, vi sono un sacco di percorsi ad anello solitamente ben segnalati, esiste una cartina perfettamente aggiornata, sono ricchi di storie e sono unici per quanto riguarda la flora. Naturalmente hanno delle insidie, perchè sottovalutare una scampagnata in montagna, per quanto possa essere a quote basse e con difficoltà minime, è da folli. Però noi non siamo un vero blog di escursionismo e pertanto non staremo qui a raccontarvi cose che già sapete, ma noi vi raccontiamo i luoghi e vi diciamo se ci potete andare con i quadrupedi e si, i monti pisani sono perfetti per i giretti con i vostri cani, anche per i cani poco allenati o che cominciano ad avere una certa età e hanno bisogno di percorsi facili, ma dovrete stare ben attenti a due particolari : acqua e buche fatate.

I Monti Pisani sono aridi, hanno pochissima acqua in estate. Tranne alcuni punti,  dove l’acqua si può trovare anche in agosto,in estate,  luoghi come la Verruca, possono rivelarsi veri e propri forni. Questi monti però sono ricchi di grotte percorribili senza bisogno di attrezzatura, dove si può trovare un bel freschino anche nelle caldissime giornate di agosto. Questa è la loro bellezza e anche la loro seconda insidia, vi sono infatti moltissime storie e atrettante leggende su quelle che vengono chiamate le Buche Fatate. Le Buche fatate non sono altro che camini, anche di molti metri, che si aprono improvvisamente nel terreno. Per esperienza, in 10 anni di esplorazione dei monti pisani, nessun cane mi è mai finito in una buca fatata e nemmeno noi ci siamo mai caduti dentro nonostante gli innumerevoli “fuori sentiero”, comunque è sempre bene saperlo e stare attenti, nelle escursioni che vi racconteremo, vi parleremo anche di alcune grotte che abbiamo trovato e di alcune buche che sono facilmente visibili e assolutamente non pericolose.

 

 

 

Un po’ di collegamenti utili per informarvi meglio :

http://www.montipisani.com/ —> bellissimo sito, completo, dove potrete trovare moltissime informazioni sulla flora dei monti pisani, sui percorsi e anche sulla storia.

http://www.caipisa.it/ –> Sito del CAI di Pisa. Qui potete acquistare la cartina dei monti pisani.

http://www.mappadeimontipisani.org/ –> progetto spettacolare, assolutamente free per conoscere e imparare a girare i monti pisani.

 

Salva

Salva

Precedente Chi SiaMo Successivo Che denti grandi che hai : la buca della Fata di Agnano

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.