Guida fotografica di Berlino: Ostbahnhof

Ho molti bei ricordi legati alla Ostbahnhof. Ricordo con piacere il capodanno del 2011, quando appena uscito dal Fritz mi diressi verso la Stazione sotto metri di neve, guardando con malinconia il Muro che dava il benvenuto al nuovo anno dall’altra parte della strada. Ripenso anche alle lunghe nottate al Bar25, quando facevo l’alba e me ne tornavo a casa passando proprio per la Ostbahnhof, con la tipica colazione alle 6 a base di hamburger del fastfood. Bei vecchi tempi, quando il metabolismo era dalla mia e perdevo due chili al mese con una dieta a base di Berliner Pils e maiale, con l’ausilio di 2/3 seratone a settimana nei migliori locali di Berlino (Tresor, Icon e Bar25 su tutti).

A photo posted by becky blythe (@becky_blythe) on

A photo posted by … & ich. (@frankblau) on

La Ostbahnhof però è una delle stazioni ferroviarie più importanti di Berlino, porta principale verso l’Est della Germania e l’Est Europa. Una stazione enorme, dove la domenica è ancora possibile fare la spesa grazie al supermercato aperto fino a sera. Una stazione che nei fine settimana si riempie con il popolo della notte, che lì in zona va a godersi le serate nei vari Berghain e Postbahnhof (e nei defunti Yaam e Maria fino a qualche anno fa). Una stazione di arrivo, ma anche di passaggio. Una stazione umana dove è possibile trovare mendicanti, barboni e tassinari con la sigaretta sempre accesa come in una qualsiasi metropoli del Mondo. Un mondo completamente diverso rispetto alla bellezza asettica e moderna di Hauptbanhof.

A photo posted by Falk (@fbfotographie) on

Berlin Ostbahnhof è la terza stazione cittadina per numero di passeggeri, ma comunque nella top20 della Germania. Nel corso degli anni ha cambiato più volte nome: dal 1842 al 1881 Frankfurter Bahnhof, dal 1881 al 1950 Schlesischer Bahnhof, dal 1950 al 1987 Ostbahnhof, dal 1987 al 1998 Hauptbahnhof, dal 1998 nuovamente e definitivamente Ostbahnhof. Ai tempi della DDR fungeva da stazione principale di Berlino Est. Qui venivano accolti i visitatori importanti e qui partivano i treni per l’estero: Malmö, Praga, Budapest, Bucarest, Sofia… Qui si fermava anche il treno Mosca-Parigi. Altri tempi, altri mondi.

A photo posted by 22places (@22places) on

A photo posted by Falk (@fbfotographie) on

Oggi è meta di partenza per treni importanti come gli Intercity per Colonia, Düsseldorf e quello per Monaco. Da qui partono treni per l’estero, con destinazioni principali Basilea, Copenhagen, Poznan, Danzica e Varsavia. Con l’apertura della Hauptbahnhof nel 2006 la stazione di Berlino Est ha perso tratte importanti, diminuendo il numero di passeggeri giornalieri. Resta comunque uno snodo importante dei trasporti cittadini, sopratutto grazie ai numerosi treni regionali che connettono Berlino con il Brandeburgo e la Sassonia-Anhalt (Magdeburgo, Quedlinburg, Wernigerode).

A photo posted by Nicole W. (@vollkommenegal) on

Ostbahnhof ha un fascino tutto suo. Scendere qui equivale a fare un viaggio nel tempo. Nonostante i lavori di ristrutturazione del 2002 e la “bonifica” della zona sulla riva della Spree, lo spirito di Berlino est è ancora ben rappresentato dai Plattenbau sul retro. Un universo così lontano, ma cosí difficile da nascondere del tutto.

GUIDA FOTOGRAFICA DI BERLINO
Köpenick
Steglitz
Hansaviertel
Potsdamer Platz
Moabit

Per rimanere aggiornati su Berlino Caput Mundi, potete cliccare “mi piace” qui, ovvero sulla pagina Facebook uffiiciale di Berlino Caput Mundi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.