Spiagge di Ventotene

TEMPO DI LETTURA: 6 minuti

Quali sono le spiagge più belle di Ventotene?

A Ventotene ci sono spiagge e calette di sabbia scura e acqua trasparente, oppure scogli dove sistemarsi a prendere il sole ed a fare qualche tuffo.

Le scogliere di tufo sono delle piattaforme naturali, comode e levigate, dove si accede facilmente al mare. Purtroppo l’unica scogliera aperta al pubblico, però, è quella del faro e, nonostante l’isola non sia troppo turistica, risulta un po’ affollata in agosto e durante i weekend estivi.

GUARDA ANCHE: FOTO PIU’ BELLE DI VENTOTENE

Spiagge di Ventotene

Le spiagge di Ventotene che si raggiungono a piedi sono solo due: Cala Nave e Cala Rossano. Via terra si accede anche agli scogli vicini al faro ed alla scogliera delle Saline, vicino al porto Romano di Ventotene.

Qui sotto trovate tutte le spiagge raggiungibili a piedi di Ventotene.

Cala Nave

Cala Nave è la spiaggia più conosciuta di Ventotene. Ci si arriva a piedi dal centro abitato ed è attrezzata con un ristorante e la possibilità di affittare ombrelloni, pedalò, canoe e lettini. In alta stagione potrebbe essere affollata, ma senza perdere il suo fascino. Cala Nave è insieme a Cala Rossano la spiaggia più adatta ai bambini, grazie al fondale basso, al mare calmo e alla sabbia fine.

La striscia di sabbia è abbastanza stretta e la sabbia è scura. Ma niente paura, se lo spazio non è abbastanza potete camminare sugli agevolmente sugli scogli e sistemarvi sulla scogliera sotto al faro.

Cala Rossano

Cala Rossano è una piccola spiaggia che si affaccia sul porto, più piccola di Cala Nave, o meglio con un po’ più di spiaggia ma una minore estensione in lunghezza. Si raggiunge a piedi dal porto ed è attrezzata con ristori. La consiglio perché Ventotene è molto piccola e variare ed esplorare tutte le spiagge è vitale, ma preferisco assolutamente Cala Nave, per la vista (sugli scogli di tufo con le canne al vento), per l’acqua meravigliosa e per la possibilità di nuotare da uno scoglio all’altro.

Scogli del faro di Ventotene

Il faro di Ventotene, a sud di Porto Nicola, si trova proprio accanto a Cala Nave. Ci sono scogli da cui è possibile accedere al mare facilmente. Il tufo è liscio e comodo per sdraiarsi. Non è scivoloso, il che rende, questa piccola scogliera perfetta anche per i bambini che si divertono a tuffarsi. A nuoto si raggiungono gli scogli vicini, compreso quello che sembra una nave all’ancora e che dà il nome a Cala Nave. Anche qui si possono affittare ombrelloni e lettini.

Saline di Ventotene

Vicino al Porto Vecchio di Ventotene ci sono i resti delle Saline romane di Ventotene. Anche da qui si accede facilmente al mare. Bisogna portarsi da casa cose da mangiare e da bere.

GUARDA ANCHE: LE ISOLE PONTINE

Spiagge di Ventotene via mare

A Ventotene ci sono tante cale e calette raggiungibili in barca oppure in canoa. Il consiglio è quello di circumnavigare l’isola per non perderne neanche una. Di seguito trovate le spiagge che incontrerete nel giro (purtroppo però la maggior parte sono chiuse al pubblico per pericolo di frane).

Cala Battaglia

Cala Battaglia ha acqua verdissima e sabbia nera e fine. Un tempo c’era un sentiero ripido che scendeva fino a cala Battaglia. Oggi quel sentiero non esiste più. La balneazione è interdetta quindi dovrete accontentarvi di guardarla dal mare.

#ventotene ❤

Un post condiviso da Giulia Rizzitiello (@giuliarizzitiello) in data:

Punta Pascone

Punta Pascone non è molto nota ma è una delle zone più meritevoli per chi vuole fare snorkeling o diving. Chi fa immersioni potrà scoprire la Secca dell’Archetto, un tunnel ad oltre 300 metri di profondità dove vivono spugne, triglie ed anemoni.

Le sconciglie

Le Sconciglie (o Sconcigli) sono gli scogli dove, secondo un’interpretazione del mito, vivevano le sirene che ammaliarono Ulisse. La secca compresa fra i due scogli è famosa per le immersioni.

Parata Grande

Parata Grande si trova sulla costa nord occidentale dell’isola ed è, al contrario di quello che il nome farebbe supporre, una piccola spiaggia di sabbia grigia e scogli. Il mare a Parata Grande è sempre limpido. Da qui si raggiunge facilmente Punta Eolo dove ci sono i resti di Villa Giulia, antica dimora di esiliati imperiali. Oggi la spiaggia è chiusa al pubblico per pericolo di caduta massi. Si raggiunge via mare stando molto attenti a mantenersi a distanza dal costone roccioso e dai massi di tufo.

#ventotene#latina#paratagrande

Un post condiviso da Gi0rgi0 S0brà (@gi0rgi0s0bra) in data:

Parata della Postina

Parata della Postina è una caletta di ciottoli con due archi di tufo semisommersi che sono uno spettacolo per chi fa immersioni e snorkeling.

GUARDA ANCHE: COSA VEDERE A PONZA

Cosa vedere a Ventotene

Il cuore di Ventotene è ancora l’antico porto romano scavato nel tufo. Poco distanti ci sono le saline romane ed a Punta Eolo c’è Villa Giulia i cui resti sono visitabili.

Il Museo Archeologico di Ventotene (in piazza Castello) organizza escursioni guidate a Villa Giulia e alle cisterne romane di Ventotene. Le cisterne del Carcere sono state un carcere borbonico nel ‘700, prima di diventare casa, stalla e fresco nascondiglio per i contadini dell’isola. All’interno ci sono gli affreschi lasciati dai detenuti. La cisterna di Villa Stefania è invece un incredibile monumento dell’idraulica romana, perfettamente intatto.

Il carcere borbonico di Santo Stefano al momento è purtroppo chiuso al pubblico.

Qui trovate i consigli e la guida completa su cosa fare e cosa vedere a Ventotene.

Come arrivare

Ventotene si raggiunge dai porti di Anzio, Terracina e Formia. L’ultimo è il porto più comodo e più vicino all’isola.

Qui trovate tutte le info, gli orari e i prezzi per raggiungere Ventotene con il traghetto.

Clicca QUI per seguire Cose che ti faranno amare il Circeo su Facebook

Aggiornato il

 
Precedente Come visitare Palmarola Successivo Il forno del Procoio a Priverno

Lascia un commento