Il mare e le spiagge più belle di Ponza

A Ponza ci sono tante spiagge e cale da raggiungere a piedi o in barca. Il paesaggio è una cartolina mediterranea con costa  verdeggiante che arriva quasi fino al mare, odore di salsedine e di rosmarino e questi enormi asparagi che svettano dal centro delle agavi e che per me sono una delle immagini più rappresentative di Ponza (ovviamente non si tratta di asparagi ma del fiore dell’agave che mi sembra un asparago gigante con un non so che di preistorico).

Spiagge di Ponza

L’isola conta più di 40 km di costa frastagliata con insenature piccole e grandi e scogliere bianche a picco. Facendo il giro di Ponza in barca avrete voglia di fermarvi a fare un bagno non solo alle calette da raggiungere a nuoto ma in ogni centimetro di costa, scandagliandola tutta con maschera e boccaglio.

Mare a Ponza

Il fondale di Ponza è uno dei più belli del Mediterraneo, ricchissimo di vita e con un’acqua che mantiene la trasparenza, in certe condizioni, anche fino a 30 metri di profondità. In effetti Ponza è una specie di paradiso per lo snorkeling e le immersioni (ci sono anche relitti e grotte sottomarine).

Il fatto che lungo tutto il perimetro dell’isola ci siano spiagge e cale permette di scegliere la spiaggia ideale del giorno, adatta al tipo di vento. Ovviamente quando il vento è forte e cambia direzione non ci sono posti riparati a Ponza, la cui sommità più alta è di solo poco più di 250 metri sul livello del mare.

Qua sotto trovate tutte le spiagge di Ponza, quelle con gli stabilimenti balneari, le spiagge libere, quelle adatte ai bambini e quelle raggiungibili solo via mare.

Le spiagge più belle di Ponza

Spiaggia Dove Attrezzata?
Cala Feola Le Forna
Cala dell’Acqua Le Forna
Cala Felce Nord No
Cala Gaetano Punta Incenso No
Chiaia di Luna Est
Bagno Vecchio Est No
Cala del Frontone Frontone
Cala Core Est No
Cala Fonte Le Forna
Piscine Naturali Le Forna

Spiagge della costa occidentale di Ponza

Le spiagge ad Ovest di Ponza sono le spiagge perfette per andare al mare nel pomeriggio e per godersi i tramonti più belli dell’isola, in molti casi con una splendida vista su Palmarola. Queste spiagge sono l’ideale quando tira vento di Scirocco o Libeccio, non quando tira il Maestrale.

Cala Feola è una delle spiagge di sabbia di Ponza ed è anche una delle più belle, circondata dalle colline di Capo Bosco. Fino a sessanta anni fa questa spiaggia di sabbia fine è stata il luogo preferito dalle foche monache durante la stagione invernale. Purtroppo oggi sono del tutto scomparse dal Mediterraneo e chiaramente anche da Ponza.

COME RAGGIUNGERE CALA FEOLA: Cala Feola si trova a Le Forna e si raggiunge da via Le Forna proseguendo verso il mare. Dopo il parcheggio bisogna fare 265 gradini che portano alla cala.

Spiagge Ponza
Spiagge Ponza
  • Capo Bianco

Subito dopo la più nota Chiaia di Luna c’è Capo Bianco. Qui ci sono incredibili falesie bianche a picco sul mare dove nidifica il falco pellegrino. Sono raggiungibili via mare, meglio se tra le 12:00 e le 16:00 quando la luminosità è particolarmente adatta ad evidenziare il bianco bagliore della roccia.

COME RAGGIUNGERE CAPO BIANCO: Capo Bianco si raggiunge solo in barca. Non ci sono posti vicino a Capo Bianco per affittare una barca o una canoa. La cosa migliore è affittarla a Santa Maria o al Falco e navigare la costa fino a Capo Bianco.

  • Faraglioni di Lucia Rosa

Tra Chiaia di Luna e Cala Feola ci sono i Faraglioni di Lucia Rosa. I faraglioni prendono il nome di una ragazza ponzese che nell’800, obbligata dalla famiglia a non sposare un contadino, si gettò dalla rupe sopra i faraglioni. I faraglioni sono uno spettacolo da esplorare con la maschera e il tubo perché sono scavati dal mare che ha formato cunicoli e grotte alcune elle quali contengono spiaggette di sassi a sorpresa. A largo di Lucia Rosa, nelle vicinanze della “Secca dei Mattoni”, è stato trovato a 30 metri di profondità un relitto di una nave romana che trasportava anfore risalenti alla metà del I sec. a.C.

COME RAGGIUNGERE I FARAGLIONI DI LUCIA ROSA: i faraglioni si raggiungono solo in barca o in gommone. I più allenati possono raggiungerli anche dallo stabilimento il Falco in canoa, ma preparatevi ad una intensa, ma bella, traversata.

Chiaia dell’Acqua, che si chiama così a causa di una piccola sorgente nei pressi della spiaggetta, si trova a le Forna, più a nord di Cala Feola. Qui si possono vedere dei bellissimi tramonti, magari bevendo una birretta sulla spiaggia, da comprare direttamente al punto di ristoro. Dalla cala si raggiungono a piedi tante altre piccole calette. La zona è anche una buona zona dove dormire a Ponza.

COME ARRIVARE A CALA DELL’ACQUA: Dalla strada provinciale di Le Forna si devia seguendo le indicazioni per Scuole Medie e si percorre una ripida discesa che raggiunge la cala.

Spiagge a nord di Ponza

La punta settentrionale di Ponza è lambita da acque blu dai fondali bassi che le separano dall’isolotto disabitato di Gavi. La zona nord di Ponza è la meno turistica dell’isola e assolutamente da visitare, in barca e a piedi.

Cala Felce si trova proprio di fronte a Gavi. E’ una bellissima cala fatta di sassi e sabbia, con rocce sulfuree che tingono di ocra alcuni punti della spiaggetta. Si raggiunge solo via mare  ed è in ombra dalle 15:00 del pomeriggio, perfetta per un bagno mattutino. Si chiama così per le piante di felce che crescono intorno alla spiaggia e che le danno un sapore antico da isola ancora da scoprire.

COME RAGGIUNGERE CALA FELCE: Cala Felce si raggiunge con barca propria oppure con i taxi boat che partono da Cala Fonte (che si raggiunge in autobus dal porto di Ponza). Si raggiunge anche a piedi con un’escursione da Punta Incenso da dove si raggiunge anche Cala Gaetano.

Cala Gaetano è una delle nostre cale preferite ed anche una delle meno affollate in estate. Il fondale è uno dei più belli ed è un vero paradiso per chi fa snorkeling. Da Cala Gaetano si raggiungono a nuoto Cala Felce e le spiagge di Punta dell’Ebreo (altrimenti raggiungibili solo via mare). La spiaggetta è fatta di scogli bianchi e ciottoli dove si trova facilmente un posto comodo per sdraiarsi. Per raggiungere Cala Gaetano occorrerà percorrere una scalinata di circa trecento gradini, ma alla fine ne sarà sicuramente valsa la pena! E’ raggiunta dal sole fino alle 16.00.

COME RAGGIUNGERE CALA GAETANO: dal capolinea dell’autobus nella frazione di Le Forna (Punta Incenso) si scende la scalinata di circa 300 gradini di fronte al ristorante. La gradinata scoraggia i più ma è tutt’altro che infattibile.

Spiagge a sud di Ponza

Nella parte meridionale dell’isola di Ponza c’è il porto e quindi la costa più frequentata dell’isola. Molti turisti che visitano l’isola in giornata si fermano in questo tratto di mare e affittano i gozzi proprio al porto o a Santa Maria, poco lontano. Qui si trovano alcuni dei posti più famosi di Ponza, tra cui Chiaia di Luna (sulla costa occidentale) e Bagno Vecchio con la spiaggia della Parata e le Grotte di Pilato, poco distanti dal porto e raggiungibili anche a nuoto.

Chiaia di Luna, detta anche Cala di Luna, è una delle spiagge più iconiche di Ponza. La forma della spiaggia assomiglia a quella di una falce di luna e la parete rocciosa a picco sulla spiaggia è bianca e gialla. Per i greci e poi per i romani era un porto, ovvero un approdo naturale che si raggiungeva con un tunnel scavato nel tufo. Sulla falesia sono ancora presenti i resti delle necropoli.

COME RAGGIUNGERE CHIAIA DI LUNA: Chiaia di Luna fino a qualche anno fa si raggiungeva via terra percorrendo il tunnel romano lungo 170 metri. Oggi è chiuso al pubblico per ragioni di sicurezza e la spiaggia si raggiunge solo via mare.

Bagno Vecchio si trova al di sotto di una necropoli romana che si raggiunge percorrendo un sentiero che parte dalla località Scotti. Più sotto c’è la spiaggia che era frequentata in epoca borbonica dai galeotti impiegati nell’estrazione delle pietre da costruzione. La spiaggia è in ombra il pomeriggio.

COME RAGGIUNGERE BAGNO VECCHIO: il sentiero che porta a Bagno Vecchio, anche detta la Parata, è purtroppo inagibile. Si percorre, anche se con un po’ difficoltà, solo nel tratto che arriva alla Necropoli. Da lì è consigliato non proseguire a piedi ed il modo migliore per raggiungere la spiaggia è via mare.

Spiagge della costa orientale di Ponza

Le spiagge della costa est di Ponza sono tra le più famose dell’isola. Il Frontone è una delle più conosciute e frequentate. Sono solitamente riparate dal maestrale ed in ombra dal tardo pomeriggio.

  • Arco naturale

L’arco naturale di Ponza è una delle icone dell’isola. Le barche dei visitatori e dei tour fanno un giro intorno e sotto all’arco naturale e chi vuole può fermarsi a fare il tuffo di rito o a nuotare sotto l’arco. L’ideale è visitarlo al mattino quando c’è poca gente. La baietta di fronte all’arco è un approdo per centinaia di barche in piena estate.

COME RAGGIUNGERE L’ARCO NATURALE: l’arco naturale di Ponza si raggiunge solo via mare con le barche che partono dal porto di Ponza che di solito si fermano all’arco prima del ritorno in porto.

La spiaggia del Frontone è una delle spiagge più famose di Ponza. E’ anche la più conosciuta tra quelle raggiungibili a piedi. Se vi piacciono le spiagge selvagge non è decisamente la meta più adatta a voi. La spiaggia è privata e quando cala il sole si trasforma in una vera e propria discoteca sul mare.

COME RAGGIUNGERE IL FRONTONE: dal porto di Ponza e da Santa Maria partono ogni 15 minuti le barche che portano al Frontone. Si raggiunge anche con il servizio navetta fermando alla fermata di Frontone. Da qui si prosegue giù per un sentiero ripido. Dal museo la scala sulla destra conduce direttamente al mare, mentre il sentiero che prosegue porta al Fortino di Frontone, un’affascinante antica fortezza borbonica.

Cala Del Core è una bellissima cala con ciottoli bianchi ed acqua celeste. Si chiama così perché sulla parete rocciosa c’è una forma scura che fa pensare ad un cuore. Secondo la leggenda il cuore sarebbe quello della regina dei Giganti che abitavano l’isola. Innamoratasi di Giove sarebbe stata uccisa dal re (suo marito) distrutto dal dolore del tradimento. Il cuore della regina lanciato con ira sulla roccia avrebbe lasciato un segno ancora visibile.La forma del cuore è in realtà creata da un fenomeno d’intrusione magmatica, ma la spiegazione scientifica non scoraggia le coppia che scelgono la cala come il posto più romantico di Ponza.

COME RAGGIUNGERE CALA DEL CORE: Cala Core si raggiunge solo via mare, partendo dal porto di Ponza. Dalla cala parte un sentiero che raggiunge la sommità del Monte Core da cui innamorarsi di un panorama meraviglioso.

Cala Fonte ha un fondale basso (adatto anche ai bambini). Una parte della cala è privata e si affittano lettini ed ombrelloni. Le piscine e le vasche scavate nella roccia sono ciò che rimane dei rifugi dei pescatori ponzesi in cui venivano riposte barche e reti da pesca e in cui venivano messe aragoste ed il pescato.

COME RAGGIUNGERE CALA FONTE: dal porto di Ponza partono ogni 20 minuti le navette che portano a Cala Fonte (a circa 10 km dal porto). Si raggiunge anche a piedi da Le Forna con una facile scalinata.

  • Scoglio della Tartaruga

Lo scoglio della Tartaruga si chiama così perché assomiglia al guscio di una tartaruga che nuota in acqua. Di fronte allo scoglio, che è vicinissimo alla riva, c’è un’insenatura dove prendere il sole piacevolmente, anche se non si tratta di una vera spiaggia.

COME RAGGIUNGERE LO SCOGLIO DELLA TARTARUGA: lo scoglio della Tartaruga si raggiunge via mare in barca oppure a piedi attraverso il sentiero recentemente riaperto al pubblico che dalla chiesetta di Le Forna scende allo scoglio.

Le Piscine Naturali di Ponza si trovano in zona Le Forna e sono 3 piscine scavate nel tufo chiaro nei secoli dal vento e dal mare. Purtroppo sono molto frequentate in estate, ma scendendo a piedi alle piscine naturali si può proseguire l’escursione esplorando a piedi e a nuoto un tratto di costa e trovando anche dei posti meno affollati per sistemarsi. Dalle piscine si raggiunge a piedi anche la Caletta.

COME RAGGIUNGERE LE PISCINE NATURALI: poco prima della Chiesa, sulla strada per Le Forna, c’è un bivio con le indicazioni per Le Forna Grande. Poco più avanti sul lato destro della strada c’è il cartello che indica  le Piscine Naturali.

La Caletta è una delle spiagge private più belle di Ponza. Si raggiunge facilmente a piedi e il prezzo degli ombrelloni è più basso rispetto ad altre spiagge. Vi saranno offerti anche frutta fresca ed il giornale. Da qui si possono affittare anche le barche.

COME RAGGIUNGERE LA CALETTA: partendo dal piazzale della Chiesa di Le Forna si segue un breve sentiero che termina con una scalinata in discesa. Da via Montagnola seguite le indicazioni per “Costa del Sole”.

Cala Cecata è una delle cale meno frequentate di Ponza tra quelle raggiungibili via terra. La scala scavata nella roccia che porta a Cala Cecata è stata colorata e decorata con materiale di recupero. Arrivati al mare non troverete una vera e propria spiaggia ma una piattaforma molto comoda per accedere all’acqua e prendere il sole. Non ci sono bar e c’è poca gente.

COME RAGGIUNGERE CALA CECATA: dalla zona di Calacaparra (in località di Le Forna) si parcheggia per poi scendere la gradinata fino al mare. Se non riuscite a trovarla chiedete informazioni in località La Piana.

  • Cala Cavone

Vicino a Cala Cecata c’è una caletta poco conosciuta che si raggiunge attraverso una breve sterrata che parte da La Piana. Anche Cala Cavone è poco frequentata anche in alta stagione.

COME RAGGIUNGERE CALA CAVONE: la caletta non è segnalata. Da località La Piana chiedete informazioni per la sterrata che porta dritti alla cala e che finisce con un centinaio di gradini facili da percorrere.

  • Spiaggia di Santa Maria

Santa Maria, poco distante dal porto turistico di Ponza, è una delle zone più belle dell’isola. E’ separata dal centro abitato di Ponza da un grottone di epoca romana. Le più belle ville patrizie dell’isola si trovavano infatti in questa zona, tranquilla e riparata. La spiaggetta di Santa Maria non è una delle migliori dell’isola ed è ideale soprattutto per affittare una barca o per usufruire dei taxi boat che portano al Frontone. La zona però, e quindi anche la spiaggetta, merita una visita.

COME RAGGIUNGERE LA SPIAGGIA DI SANTA MARIA: si seguono le indicazioni per Santa Maria muovendosi a piedi dal centro di Ponza. Dal porto sono 10 minuti di cammino.

Mappa delle spiagge di Ponza

Qui trovate la cartina dell’isola di Ponza con la mappa delle spiagge più belle dell’isola:

Spiagge per bambini a Ponza

Ponza, come quasi tutte le isole non è la soluzione ideale per chi viaggia con i bambini. Il miglior modo per visitarla è la barca che può essere un po’ troppo hard core per una giornata al mare con i bambini, specie se piccoli. I fondali sono rocciosi e di solito alti. C’è però anche un’altra Ponza, molto ristretta ma non per questo meno bella, che è adatta anche ai bambini.

Cala Feola è una spiaggetta di sabbia, l’unica di Ponza, e la più adatta a chi visita l’isola con i bambini. Il fondale è basso ed è anche molto riparata dai venti. Ci sono uno stabilimento balneare ed un piccolo chiosco bar. Anche a Cala Fonte, una baietta piccola, il fondale è basso , anche se in questo caso roccioso. Pure qui si affittano lettini ed ombrelloni (ma si può portare anche l’ombrellone proprio) e c’è un punto di ristoro. Qui trovate 5 cose da fare a Ponza con i bambini.

GUARDA ANCHE: COSA FARE A PONZA

Spiagge di Ponza via terra

Chi va a Ponza per la prima volta spesso rimane deluso dall’apparente impossibilità di vivere Ponza senza affittare una barca. La maggior parte delle spiagge sembrano raggiungibili solo via mare ed i sentiero che portano alle cale sono spesso chiusi per motivi di sicurezza. In realtà al momento ci sono ben 9 spiagge di Ponza che si possono raggiungere facilmente a piedi. Le Piscine Naturali si raggiungono a piedi da Le Forna, così come La Caletta, Cala Fonte e Cala Feola. Quest’ultima si raggiunge anche con la navetta). Cala dell’Acqua si raggiunge addirittura parcheggiando a due passi dal mare. E poi ci sono la spiaggia del Frontone, Cala Cecata, Cala Gaetano e lo Scoglio della Tartaruga.

Spiagge di sabbia a Ponza

Ponza ha una sola spiaggia di sabbia. Cala Feola è l’unico lembo della costa ponzese dove troverete questo socnosciuto: la sabbia. In altre cale si può trovar eun misto di ghiaia e sabbia (come a Chiaia di Luna) ma di norma tutte le spiagge di Ponza sono fatte di roccia, di massi o di ghiaia. A La Caletta il fondale è sabbioso.

Precedente 10 foto per innamorarsi del Promontorio del Circeo Successivo Isola di Santo Stefano

Un commento su “Il mare e le spiagge più belle di Ponza

  1. Alessandra La Marca il said:

    Ho consultato il sito per cercare informazioni sulle cale a Ponza, e ho trovato notizie che non si trovano altrove. Però non ho trovato nessuna informazione sul tratto di costa tra Forte Papa e Cala Fonte, per es. su Cala Cavone. Non è raggiungibile a piedi?

Lascia un commento

*