Il mare e le spiagge più belle di Sperlonga

 
TEMPO DI LETTURA: 6 minuti

Non tutti sanno che prima di scegliere Capri come “buen retiro” l’imperatore romano Tiberio Giulio Cesare Augusto si innamorò di Sperlonga facendone luogo di riposo e ristoro dalla faccende
imperiali.

Alla fine degli anni cinquanta, infatti, i lavori di costruzione della nuova via Flacca, hanno restituito alla luce i resti di quella che era la Villa dell’Imperatore con tanto di piscine e una grotta utilizzata come teatro naturale per spettacoli e feste (qui trovate tutte le info sulla Villa di Tiberio e Museo Archeologico Nazionale di Sperlonga).

Oggi Sperlonga è una meta facile da raggiungere (praticamente a un’ora e mezza da Roma e Napoli), da visitare anche a più riprese durante l’anno per scoprirne bellezze naturali, tradizioni o
semplicemente per ritrovare la stessa atmosfera che stregò Tiberio.

Mare a Sperlonga

Da oltre venti anni, sul mare che culla questo borgo marinaro sventola la bandiera Blu. Un prestigioso riconoscimento internazionale per la qualità dell’acqua e per la vivibilità della costa: un mare limpido e un fondale sabbioso che offrono in ogni stagione favolosi giochi di colore puntualmente immortalati sui social network dai meravigliati turisti.

Inoltre la presenza di una oasi protetta gestita dal wwf tutela l’ecosistema e la salvaguardia di molte
specie marine. Vengono organizzati anche tour sui percorsi naturalistici, di seawatching e campi scuola per i ragazzi.

Per gli sportivi lungo la costa sabbiosa ci sono club velici, scuole di kitesurf e stabilimenti attrezzati
per tutte le discipline sportive da poter praticare sulla sabbia (beach volley, tennis, soccer etc…).

Ecco un rapido giro di tutte le spiagge di Sperlonga: da quelle più vicine al centro abitato e quelle
più selvagge, passando dalle attrezzate a misura di bambini a quelle dove cocktail e musica
accompagnano il tramonto del sole accanto al Promontorio del Circeo.

Spiagge a Sperlonga

Il lungo litorale di sabbia finissima di Sperlonga si estende per circa 10 km tra il golfo del Circeo e quello di Gaeta. Lungo la costa speroni di roccia precipitano verso il mare formando meravigliose calette raggiungibili solo in barca. Dal piccolo porticciolo è possibile prenotare un tour oppure affittare un gommone. Ma beniamo alle spiagge: dune di sabbia o lidi attrezzati, chi sceglie Sperlonga ha una buona varietà di scelta.

  • Spiaggia di Levante o dell’Angolo

Si estende dal porticciolo con la Torre Truglia simbolo del paese fino alla Grotta di Tiberio. La più larga delle spiagge è costituita da una sabbia finissima di colore chiaro. Raggiungibile dal centro storico attraverso le suggestive scalette che prima si aprono sul Belvedere e poi permettono l’accesso direttamente alla spiaggia.

Su questo tratto ci sono principalmente strutture balneari attrezzate, con solo una area di spiaggia libera.

Questa è forse la spiaggia più frequentata, soprattutto nei fine settimana. L’offerta commerciale dei
lidi varia molto, quasi tutti hanno ristorante e servizi come l’affitto di canoe, pedalò. Vi è anche un
club velico e uno stabilimento che organizza tornei di beachvolley praticamente tutti i giorni!

COME ARRIVARE ALLA SPIAGGIA DELL’ANGOLO:  oltre che attraverso le scalette che dal centro storico scendono verso il porticciolo e la spiaggia, l’Angolo è raggiungibile anche dalla statale Flacca. Provenendo da Roma verso Gaeta si supera l’accesso al centro storico fino a un semaforo (l’unico) posto a metà strada tra la deviazione per il paese e il museo archeologico. Imboccata la discesa si arriva ad un’area comunale attrezzata per la sosta di auto e camper. Da qui attraverso una comoda passerella si giunge sulla duna e si ha accesso ai lidi o agli spicchi di spiaggia libera.

  • Spiaggia Grotta di Tiberio

L’ultimo tratto della spiaggia di Levante, proprio nei pressi della Villa di Tiberio è riserva marina protetta. Qui non è possibile sostare con asciugamano e pranzo al sacco ma vale la pena passeggiare su questa sottile lingua di sabbia e addentrarsi fino a un passo dalla grotta naturale. Non dimenticate maschera e boccaglio per ammirare anche il fondale e i suoi abitanti.

COME ARRIVARE ALLA SPIAGGIA DELLA GROTTA DI TIBERIO: dalla via Flacca è possibile arrivare in questo piccolo angolo di paradiso, oppure optare per una visita al museo archeologico con annesso percorso fino alla villa di Tiberio che termina a pelo d’acqua.

  • Spiaggia di Ponente

La più lunga spiaggia di Sperlonga si estende dal prima del porto fino al Lago Lungo verso Fondi e Terracina. Anche qui si tratta di una lunga, ma non larghissima estensione di sabbia fina. La
spiaggia di Ponente negli anni si è guadagnata la fama di spiaggia a misura di famiglie e bambini.
Anche qui in prossimità del centro abitato è difficile trovare spiaggia libera, ma sono quasi tutti
stabilimenti attrezzati con ombrelloni, cabine e molti dispongono di aree giochi per bambini. Le spiagge libere più conosciute sono quelle della Canzatora e la spiaggia libera Salette.

COME ARRIVARE ALLA SPIAGGIA DI PONENTE: si raggiunge facilmente dal lungomare e dalla parte bassa del paese dotata di una lunga pista ciclabile che permette comodi spostamenti a genitori, passeggini e bici. La macchina in questo caso è opportuno lasciarla nei parcheggi comunali attrezzati alle porte all’ingresso del borgo e percorrere il lungomare a piedi (o in bici appunto) gustandosi un gelato vista Circeo.

  • Spiaggia del Lago Lungo

La Spiaggia del Lago Lungo è una delle zone più selvagge a cavallo della foce di uno dei due laghi
di Sperlonga: una grande duna di sabbia bianca, spiaggia libera e qualche chiosco attrezzato che
fornisce anche ombrelloni su richiesta. Mare cristallino, meta di appassionati di pesca e kitesurf.

Questa spiaggia segna anche il confine naturale tra Sperlonga e il litorale del comune di Fondi
(spiaggia di Capratica).

COME ARRIVARE A LAGO LUNGO: raggiungibile in macchina fino ai parcheggi del Lago Lungo è poi necessario percorrere a piedi una passerella che corre parallela alla duna senza deturpare un paesaggio – in certe ore del giorno – lunare.

  • Spiaggia della Sorgente

Estremità opposta della spiaggia di Ponente è la Sorgente. Acqua dolce, rigogliosa e freddissima che sgorga dalla roccia, forma una piccola insenatura di sabbia. All’ombra della Torre Truglia, la sorgente era un tempo l’unica fonte di approvvigionamento del Paese.

L’acqua che sgorga dalla roccia e dalla sabbia si accumula in una piccola vasca (usata in passato
dalle donne per il lavaggio dei panni) dove ci si può immergere nelle freddissime acque come una
sorta di percorso vascolare naturale.

COME ARRIVARE ALLA SPIAGGIA DELLA SORGENTE: la Spiaggia della Sorgente si trova nel pieno centro della parte bassa del paese, poco prima della strada per il porto. Anche in questo caso il migliore mezzo per arrivare è a piedi dal lungomare o dal centro storico dalle scalette che portano verso Piazza Fontana.

  • Spiaggia di Bazzano

Lasciandoci alle spalle la grotta di Tiberio, si raggiunge (sempre sulla via Flacca) la Spiaggia di Bazzano. Per troppo tempo poco curata negli ultimi tempi è diventata una spiaggia molto frequentata da giovani. Oltre le attività “diurne” è qui che i ragazzi si danno appuntamento per un aperitivo con i piedi nella sabbia. Dj set e feste a tema facilmente proseguono fino a sera. L’altra particolarità è la fiorente vegetazione mediterranea che circonda e isola questa lingua di sabbia. Come detto sono presenti lidi attrezzati dove è possibile trascorrere praticamente l’intera giornata.

COME ARRIVARE A BAZZANO: percorrendo la Via Flacca e parcheggiando in uno dei parcheggi privati che si trovano lungo la strada. Subito dopo la Villa di Tiberio.

  • Spiaggia delle Bambole

Conosciuta anche come spiaggia di Itri, pechè effettivamente dopo una lunga disputa è stata assegnata al comune collinare – questa incantevole caletta è incastonata tra le rocce a metà strada tra Sperlonga e Gaeta. A differenza delle altre spiagge qui non troviamo sabbia ma ciottoli e piccoli sassolini bianchi.

Chiusa tra due promontori la spiaggia delle bambole è raggiungibile dalla via Flacca o dalla piana di Sant’Agostino attraverso un sentiero tra la vegetazione incontaminata. Se cercate un mare limpido e un luogo silenzioso è l’ideale, qui infatti non ci sono stabilimenti, chioschi o ristoranti.

COME ARRIVARE ALLA SPIAGGIA DELLE BAMBOLE: alla spiaggia si accede attraverso un sentiero che scava il promontorio. Il sentiero si imbocca dalla strada all’altezza della galleria “aperta” da grandi finestroni ovali. Il consiglio è di lasciare l’auto nella vicina Piana di Sant’Agostino attrezzata per accogliere gli amanti del climbing che frequentano la zona provenienti da tutta Europa (qui trovate tutte le info per arrampicare a Sperlonga). L’altro modo per raggiungere questa bianca e silenziosa caletta è via mare, superando il promontorio di Capovento e puntando verso il golfo di Gaeta.

  • Spiaggia dei 300 scalini

Lungo la Via Flacca, nel comune di Gaeta, ma facilmente raggiungibile da Sperlonga, si trova la spiaggia dell’Arenauta o Spiaggia dei 300 grradini. Incastonata fra le rocce, questa stupenda spiaggia è accessibile attraverso un percorso a pagamento costituito da circa 300 gradini. Conosciuta anche come “ultima spiaggia” è molto affascinante scendere lungo la roccia tra la vegetazione e aspettare che si aprano alla vista la sabbia ed il mare. L’ultimo tratto di spiaggia verso Gaeta è frequentato anche da nudisti. Spiaggia larga, è possibile affittare lettini e ombrelloni grazie alla presenza di un piccolo bar. Unica pecca è che bisogna lasciare l’automobile a ridosso della strada e d’estate diventa molto complicato scovare un parcheggio. In alternativa ci sono i parcheggi a pagamento che si trovano prima dell’ingresso dei 300 gradini sulla sinistra. Qui trovate tutte le info sulla spiaggia dei 300 gradini.

Dove parcheggiare al mare a Sperlonga

A Sperlonga i parcheggi per andare al mare in estate sono tutti a pagamento.

  • Parcheggi comunali (quelli con le strisce blu): se la sosta dura meno di un’ora il costo è di 0,50 euro. Dopo la prima ora si paga 2 uero l’ora. Parcheggio Località Angolo (1 euro per frazione di ora, 2,50 euro per la prima ora e le successive, 20 euro per l’intera giornata).
  • Abbonamenti ai parcheggi comunali: i turisti possono acquistare abbonamenti mensili (140 euro), settimanali (45 euro), giornalieri (15 euro).
  • Parcheggi sterrati di privati: il prezzo varia a seconda delle zone e di solito ha un prezzo giornaliero (dalle 5 alle 10 euro).

Mappa delle spiagge di Sperlonga

Precedente Cristo si è fermato sul Lago di Paola Successivo Il Fiume Cavata

Lascia un commento