Chiaia di Luna a Ponza

CHIAIA DI LUNA

Chiaia di Luna è la spiaggia più famosa e fotogenica di Ponza. La forma ed il colore richiamano quella di una falce di luna in una notte chiara d’estate. La ghiaia fine e bianca assicura il colore turchese e brillante dell’acqua.

Chiaia di Luna era frequentata già al tempo dei Romani (e dei Greci prima di loro). Era utilizzata come approdo a mo’ di porto naturale che sfruttava la particolare conformazione geologica della falesia offrendo un riparo sicuro. Sulla sommità della scogliera sono ancora visibili i resti di una necropoli romana.

GUARDA ANCHE: LE 19 SPIAGGE DI PONZA

Chiaia di Luna

Il tufo bianco a picco sulla spiaggetta è alto fino a 100 metri. Recentemente ha subito diversi interventi che l’hanno dotato di una pesante rete metallica che contiene le frequenti frane e protegge i bagnanti.

Nell’antichità la spiaggia era raggiungibile attraverso un tunnel scavato nella roccia friabile dai romani, costruito con una lieve pendenza in opus reticolatum. Il passaggio è lungo quasi 200 metri ed è provvisto di lucernari che servivano ad illuminare la cavità scura.

Nel 1990 il tunnel era stato rinnovato ed aveva assicurato per circa un decennio il transito dei bagnanti dal porto a Chiaia.

GUARDA ANCHE: 10 FOTO DI PONZA

CALA DI LUNA E’ CHIUSA?

L’accesso a Chiaia di Luna non è consentito anche a chi arriva via mare. La spiaggia è chiusa al pubblico così come il tunnel romano che permetteva di raggiungere la spiaggia a piedi partendo dal porto di Ponza. Le barche o le canoe possono sostare a 200 metri dalla cala e godersi il panorama dal mare.

FRANA A CHIAIA DI LUNA

Il rischio frane è ancora alto, la spiaggia non è stata debitamente messa in sicurezza e non è prudente fermarsi sotto la falesia di Chiaia di Luna, anche se nessuna recinzione impedisce lo sbarco in spiaggia.

Il 20 luglio 2018 una nuova frana ha interessato la falesia provocando una caduta di massi sull’arenile ed in acqua. Tre turisti che si trovavano in spiaggia nonostante i divieti sono scampati incolumi al pericolo.

GUARDA ANCHE: COSA FARE A PONZA

COME ARRIVARE A CHIAIA DI LUNA

Il tunnel è stato in uso fino a pochi anni fa quando a causa del pericolo di frane è stato chiuso al pubblico ed oggi è quasi completamente in rovina ed inutilizzabile.

Oggi Chiaia di Luna si raggiunge solo via mare con le barche che fanno la spola dal porto, in canoa o con barca propria.

Sul tratto orientale della spiaggia c’è uno stabilimento balneare che affitta lettini ed ombrelloni, mentre sul resto dell’arenile l’ingresso è libero.

Chiaia di Luna non è consigliata in caso di venti da Est e da Sud Est. E’ perfetta nelle ore pomeridiane fino al tramonto, che qui è uno dei più belli del mondo.

DOVE SI TROVA CHIAIA DI LUNA

La spiaggia di Chiaia di Luna si trova  sul lato opposto del porto di Ponza, rivolta verso l’isola di Palmarola (ad occidente). Qui sotto trovate la mappa dell’Isola di Ponza con segnalata la spiaggia di Chiaia di Luna:

COSA VEDERE A PONZA

Chiaia di Luna è una delle icone più conosciute e fotogeniche di Ponza e ne è un po’ il simbolo anche se il pericolo di frana ed un gravissimo incidente di cui è stata protagonista hanno gettato un’ombra indelebile sulla spiaggia. La spiaggia non è più raggiungere a piedi, essendo chiuso il tunnel di accesso romano. A Ponza ci sono altre spiagge però che si possono raggiungere via terra (qui trovate tutte le spiagge di Ponza da raggiungere a piedi) come la spiaggia del Frontone, Cala Feola o le Piscine Naturali, anche se il modo migliore per visitare Ponza resta quello di fare il giro completo dell’isola in barca, oppure in canoa, fermandosi a nuotare nei posti più belli.

Qui trovate tutte le informazioni utili per raggiungere Ponza dai porti di Terracina e Formia ed in estate anche da quelli di Anzio e di San Felice Circeo.

Precedente Le grotte del Circeo Successivo Come e dove noleggiare una bicicletta al Circeo

Lascia un commento

*