Faro di Capo Circeo

FARO DI CAPO CIRCEO

A 3 km dal centro storico di San Felice Circeo, il Faro di Capo Circeo illumina la rotta ai naviganti dal 1866.

Un monolite con un occhio solo è ricoperto di quadratini di maiolica bianca che rivestono la forma di sfumature dolci e, intanto, riparano dalla salsedine e dal vento, che anche in un’oasi di pace e bellezza sa sferzare violento.

Il faro del Circeo ha il suo posto d’onore nella macchia mediterranea: un posto centrale, ma appartato, quasi a chiedere il permesso al mirto ed alle agavi di occupare con modestia la roccia.

Da bambina aveva un fascino particolare per me, perché nei racconti di mio nonno “abbasch ju far” era dove andava a fare “all’ammore” con mia nonna. Il fatto che mia madre lo rimproverasse della menzione lasciava intendere che c’era qualcosa di molto bello e di molto proibito nel faro e, probabilmente, “nell’ammore”.

PERCHÉ VISITARE IL FARO DI CAPO CIRCEO

Il faro è un must delle passeggiate al Circeo:

  1. perché la strada che porta al faro (via del Faro) è una delle più belle e panoramiche della zona
  2. perché il capo e la scogliera si trovano di fronte alle Isole Pontine ed è un posto perfetto per individuarle e per vederele, in certe giornate terse, così vicine da riconoscere le case di Ponza e la roccia bianca di Palmarola
  3. perché è un posto perfetto per fare il bagno
  4. perchè il faro, con al lato la casa un tempo dei faristi e oggi dell’Areonautica Militare, ha un fascino senza tempo
  5. perché si raggiunge comodamante ed è una passeggiata alla portata di tutti: si parcheggia proprio accanto al faro e si scende fino a un piccolo belvedere sugli scogli percorrendo una breve gradinata con passerella.

GUARDA ANCHE: CIRCEO HOTEL, DOVE DORMIRE A SAN FELICE CIRCEO

IL FARO CIRCEO

Accanto al faro c’è il ristorante che è anche un hotel (l’hotel il faro) con vista e terrazza a strapiombo sul mare. I prezzi del ristorante sono medio/alti e la cucina non ha nulla di unico, ma il panorama offre quell’extra che ti fa venire voglia di tornarci.

faro di capo circeo

#farodelcirceo #sanfelicecirceo #parconazionaledelcirceo

Una foto pubblicata da Sara argentesi (@saraargentesi) in data:

ANDARE AL MARE AL FARO

OItre la il belvedere si prosegue sulle rocce per pochi metri e si raggiunge un punto dove gli scogli abbastanza lisci e c’è anche un po’ di ombra.

La discesa al mare è facile e ci si può bagnare gradatamente senza doversi immediatamente tuffare.

Quando il mare è leggermente agitato diventa più complicato e non adatto a chi non sa nuotare, ai bambini o a chi non ha scarpe da scoglio.

GUARDA ANCHE: PARCO NAZIONALE DEL CIRCEO

#sassaia #farodelcirceo #parconazionaledelcirceo #circeo

Una foto pubblicata da Sara argentesi (@saraargentesi) in data:

 

#faro #farodelcirceo #sanfelicecirceo #parconazionaledelcirceo

Una foto pubblicata da Sara argentesi (@saraargentesi) in data:

 

 

Faro Circeo #farocirceo #farodisanfelice #faro #beautifulplace #beautifullandscape #fuoriporta

Una foto pubblicata da sereotti (@sereotti) in data:

COME RAGGIUNGERE IL FARO DI CAPO CIRCEO

Per raggiungere il faro bisogna percorere via del Faro proseguendo oltre il centro storico di San Felice Circeo. Troverete una breve discesa a sinistra da cui è già visibile il faro.

La strada è un’antica via romana. Al primo curvone, subito dopo il centro storico troverete inciso nella parete rocciosa un cartello stradale romano. La via era probabilmente popolata di ville e residenze patrizie.

COSA VEDERE VICINO AL FARO

Il fortino del Circeo

Grotte del Parco Nazionale del Circeo

Le cale delle Batterie

Precedente Capo Bianco a Ponza Successivo Le grotte del Circeo

Lascia un commento

*