Grotta della Sibilla al Parco del Circeo

GROTTA DELLA SIBILLA

La Grotta della Sibilla è una cisterna romana ancora intatta costruita sopra ad una villa di cui non rimane quasi niente, se non un imponente ed affascinante basamento avvolto tra le liane e terreno improvvisato dove querce e altri alberi hanno messo le radici.

La natura ha reclamato per circa 2000 anni l’antica costruzione creando un affascinante intrigo di roccia, mattoni ed enormi radici.

GUARDA ANCHE: COSA FARE AL CIRCEO

sibilla

GROTTA DELLA SIBILLA STORIA

In passato questa zona del Promontorio del Circeo, a Quarto Freddo ed a ridosso dell’antica vi Severiana (la strada che collegava Fiumicino con Terracina) doveva essere ampiamente abitata.

Poco più sotto, sullo stesso sentiero, c’è un’altra villa romana: la Villa delle 10 camere di cui ancora una volta rimangono solo le cisterne e materiale edilizio sparso.

Si trattava probabilmente di ville rustiche dedite alla produzione agricola ed all’allevamento. Qui trovate altri 13 posti da visitare per conoscere l’archeologia nel Parco Nazionale del Circeo.

COME RAGGIUNGERE LA GROTTA DELLA SIBILLA

Il sentiero per raggiungere la grotta della Sibilla è semplice, breve, ma bello.

grotta sibilla

 

GUARDA ANCHE: TREKKING NEL PARCO NAZIONALE DEL CIRCEO

Si parte da Torre Paola percorrendo il sentiero numero 3 del Parco Nazionale del Circeo che arriva fino al Peretto. Nella prima parte del percorso si cammina nel bosco fitto che poi lascia il passo all’ultiveto da un lato e al bosco dall’altro.

Il sentiero numero 3 del Parco fa parte dei percorsi da fare in MTB (qui trovate tutte le info sul Parco Nazionale del Circeo in MTB ed altri sentieri bellissimi).

grotta della sibilla

Quando il sentiero inizia a salire preparatevi ad incontrare sulla vostra destra i resti della Grotta della Sibilla ed a fare una pausa immaginando quello che era stato in un’epoca lontana:

Non vedere i resti è impossibile data l’imponenza della costruzione.

Il percorso partendo da Torre Paola dura circa 1 ora. I più pigri possono ridurre il cammino imboccando il sentiero a metà strada (di fronte all’entrata di via di Selva Piana e proseguendo sempre dritti e poi verso sinistra). Il trekking è interamente boscoso e ideale per una passeggiata estiva.

Qui trovate altre info sulla Grotta della Sibilla al Circeo.

Clicca QUI per seguire Cose che ti faranno amare il Circeo su Facebook

Precedente Il belvedere delle Crocette a San Felice Circeo Successivo Spiagge di Ventotene

Lascia un commento

*