Cisterna Romana della Dragonara a Ponza

TEMPO DI LETTURA: 3 minuti

La Cisterna Romana della Dragonara è uno dei tesori archeologici da vedere a Ponza. Si tratta di un sistema ingegnoso e funzionale di raccolta dell’acqua piovana. E si può visitare camminando nei corridoi sotterranei a volta illuminati da luci soffuse.

Cisterna della Dragonara

Cisterna Romana a Ponza

A Ponza i Romani costruirono 3 grandi cisterne. L’isola è di origine vulcanica e ha scarse risorse idriche a disposizione. Il modo più efficiente per sopperire al fabbisogno idrico di Ponza era la costruzione di cisterne di raccolta. I Romani erano maestri in questo e a Ponza utilizzarono uno schema di costruzione efficiente e riproposto in tutte le cisterne dell’isola, compresa la Cisterna Romana della Dragonara.

GUARDA ANCHE: COSA FARE A PONZA

Come è fatta la cisterna della Dragonara?

La cisterna Romana della Dragonara è scavata nel tufo morbido dell’isola. Più corridoi paralleli incrociano le navate perpendicolari in modo da formare una scacchiera di vuoti e pieni che permetteva di non dover costruire dei pilastri di sostegno che avrebbero ridotto il volume di raccolta.

Una serie di pozzi aperti sulle volte garantivano il prelievo diretto dell’acqua e lo spesso strato di cocciopesto favoriva la perfetta impermeabilizzazione della cisterna.

La solidità di un sistema di costruzione così ha permesso alla cisterna romana della Dragonara di arrivare fino ai giorni nostri intatta e di farci fare una passeggiata nei millenni.

Notate gli angoli tra il pavimento e le pareti della cisterna. Sono riempiti dal coccio pesto in modo da non creare un angolo a 90° che sarebbe stato difficile da pulire. Periodicamente infatti le cisterne venivano svuotate e ripulite dagli addetti ai lavori per garantire la salubrità dell’acqua.

Come visitare la cisterna della Dragonara

Come si fa a visitare la cisterna Romana della Dragonara?

La Pro Loco di Ponza organizza le visite guidate alla cisterna romana. Ad Aprile, Maggio e Settembre garantisce 2 visite giornaliere (alle 11:00 e alle 17:00). A Giugno, Luglio ed Agosto le visite giornaliere salgono a 4 (alle 11:00, 12:15,18:00 e 19:15). Previa prenotazione con almeno 24 ore di anticipo è possibile visitare la cisterna in orari diversi.

Biglietti di ingresso alla cisterna

Il biglietto di ingresso per visitare la cisterna Romana della Dragonara è di € 3,50, € 2,00 per studenti fino a 16 anni compiuti e gratuito per bambini sotto i 10 anni. Con il biglietto da € 5,00 è possibile visitare anche la Cisterna del Corridoio.

Info al 0771/80031 e info@prolocodiponza.it. Chiamando questo numero si possono avere info e dettagli sulla programmazione delle visite notturne guidate alla cisterna della Dragonara con spettacolo teatrale annesso.

Come arrivare

La cisterna romana della Dragonara è l’esempio più interessante di cisterna romana sull’isola. Si trova nel centro storico di Ponza, in via della Dragonara. Solo di recente è stata aperta al pubblico, liberata dai rovi e dall’accumulo dei secoli ed illuminata per le visite.

Mappa

Aggiornato il

Pubblicato da Sara

Dal 2015 scrivo del Circeo e dei posti più belli della Provincia di Latina. Adoro la bicicletta, il trekking e le passeggiate in natura. Se volete innamorarvi del Circeo e dell'intera zona dell'Agro Pontino vi accompagno alla scoperta di posti segreti, di storie curiose e miti antichi, eccellenze gustose e panorami iconici! Dal 2021 sono Guida Ambientale Escursionistica, ai sensi della Legge 4/2013, iscritta al registro AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vuoi prenotare un'escursione?
× Vuoi prenotare un'escursione?