La pietraia: il sentiero panoramico del Promontorio del Circeo

TEMPO DI LETTURA: 4 minuti

Dall’Osservatorio di San Felice Circeo (il Semaforo di Monte Circello in cima a via dell’Acropoli) parte un sentiero panoramico che zigzagando nel versante più caldo del Parco Nazionale del Circeo arriva fino al Faro di Capo Circeo.

DALL’ACROPOLI AL FARO DI CAPO CIRCEO

La strada panoramica era una mulattiera, o meglio lo scheletro di quella che sarebbe dovuta diventare una vera e propria strada, secondo un progetto di sviluppo edilizio fortunatamente mai avvenuto.

Intorno alla strada ci sono i cespugli della macchia mediterranea dai quali spuntano i resti carbonizzati di alberi e piccoli arbusti.

Solo qualche anno fa un incendio aveva completamente devastato la vegetazione e lasciato gli scheletri degli alberi anneriti, soli contro il cielo. Oggi il contrappunto tra il sottobosco che ha ripreso vita ed i rami scuri degli alberi bruciati crea un paesaggio unico.

Le Euforbie arboree fiorite la fanno da padrone da marzo ad aprile, quando fioriscono i gigli selvatici che segnano il sentiero di viola e di bianco. In autunno è la volta dell’erica che colora di rosa il paesaggio e del rosmarino con i suoi minuscoli fiori celesti.

Il sentiero è stretto ed ha un fondo di pietre bianche adatto solo ai mountain biker esperti e in generale non alle biciclette (qui trovate i sentieri per MTB nel Parco Nazionale del Circeo). Anche se è molto semplice è consigliato percorrerlo a piedi con le scarpe da trekking, perché le pietre galleggiano l’una sull’altra e facilitano la possibilità di scivolare.

GUARDA ANCHE: PARCO NAZIONALE DEL CIRCEO

trekking circeo sentiero panoramico acropoli faro

#pietraia #sentieridelparco #sanfelicecirceo #parconazionaledelcirceo #igerslatina

Una foto pubblicata da Sara argentesi (@saraargentesi) in data:

Il panorama apre sulla scogliera di Quarto Caldo. Si vedono in basso il faro, Torre Cervia e le ville di via del Faro. La strada fa delle curve a gomito ed ad ogni discesa la vista sul Picco di Circe e sul crinale della montagna è meravigliosa.

#isolepontine #circeo #parconazionaledelcirceo #igerslatina #igersitalia #volgolazio #volgoitalia

Una foto pubblicata da Sara argentesi (@saraargentesi) in data:

#sanfelicecirceo #parconazionaledelcirceo #farodicapocirceo #pietraia

Una foto pubblicata da Sara argentesi (@saraargentesi) in data:

COME ARRIVARE ALLA PIETRAIA

Si parcheggia nel piazzale dell’Acropoli, conosciuto come le Crocette. Da qui ci si incammina verso l’Osservatorio dell’Areonautica percorrendo 1 km di strada asfaltata. Superato l’Osservatori si arriva presto alla fine della strada dove un cancello, con un passaggio sempre aperto per i pedoni e per le biciclette, lascia il passo alla strada sterrata ed al sentiero panoramico della pietraia.

In circa un’ora di discesa si raggiunge Via del Sole, una strada bianca parallela alla scogliera. Proseguendo oltre si sbuca su via del Faro che arriva in qualche centinaio di metri al Centro Storico di San Felice Circeo.

Il sentiero della Pietraia è segnato sulla mappa del Parco Nazionale del Circeo come pista non carrabile (è quella in grigio scuro).

Da via del Sole si prende in alternativa il sentiero numero 754 che risale all’Acropoli in circa 2 ore (con buon passo). Il percorso sale sulla sinistra poco prima della fine di Via del Sole e passando lungo i resti delle Mura Cicolpiche raggiunge il parcheggio dell’Acropoli.

GUARDA ANCHE: TREKKING NEL PARCO NAZIONALE DEL CIRCEO

#torrefico #lecrocette #parconazionaledelcirceo #sanfelicecirceo #promontoriodelcirceo #circeo #torricostiere

Una foto pubblicata da Sara argentesi (@saraargentesi) in data:

Dal centro storico di San Felice Circeo ci si può altrimenti incamminare a piedi lungo la strada asfaltata che porta all’Acropoli, sfruttando i brevi sentieri che tagliano scorciatoie nel bosco.

In estate si può sfruttare il servizio di navette che dal centro storico raggiunge l’Acropoli (qui trovate le info).

Clicca QUI per seguire Cose che ti faranno amare il Circeo su Facebook

Follow my blog with Bloglovin

 

Aggiornato il

 
Precedente La Darsena di Paola a Sabaudia Successivo Lago di Caprolace a Sabaudia

Lascia un commento